Ha superato i 130 anni d’attività la Cooperativa Agricola di Calvenzano che in assemblea ha eletto il suo nuovo Consiglio di Amministrazione e scelto il nuovo presidente, Adriano Cincinelli. Prende il posto di Emilio Valsecchi che lascia dopo 8 anni la guida della Cooperativa.

Un nuovo corso per la Cooperativa Agricola

La Cooperativa Agricola di Calvenzano ha rinnovato in Assemblea il Consiglio di Amministrazione ed eletto il nuovo Presidente, Adriano Cincinelli. Ha aperto così un nuovo ciclo della sua lunghissima storia, che ha superato a fine 2017 i 130 anni di esistenza, confermandosi come una delle più antiche cooperative italiane ancora ininterrottamente in attività. Insieme al presidente nel Cda altri sei membri.

La composizione del Cda

Il nuovo Consiglio di Amministrazione della Cooperativa Agricola di Calvenzano è composto da 7 membri. Con Adriano Cincinelli, presidente, ci sono i vicepresidenti Tonino Blini e Mattia Pandini, e i consiglieri Christian Blini, Giuseppe Facchetti, Francesco Mapelli e Francesco Valsecchi. Il nuovo Cda ha tributato un caloroso e sentito ringraziamento al presidente uscente Emilio Valsecchi. Valsecchi, che non ha voluto ricandidarsi dopo 8 anni di presidenza e molti altri di impegno al servizio della Cooperativa come vicepresidente e consigliere, ha illustrato l’attività svolta dalla Cooperativa in anni difficili, in cui è ancor più risaltata la funzione innanzitutto sociale di una società che garantisce terreni per l’agricoltura e case per i soci a prezzi molto inferiori al mercato.

I numeri del Bilancio sociale

L’Assemblea, cui hanno partecipato numerosi soci, ha approvato il Bilancio 2017, mandando a copertura con le riserve un disavanzo di circa 44mila euro, dopo che la differenza tra valore e costi era stato attivo per 32 mila euro circa (in riduzione rispetto al 2016, dove aveva toccato 47 mila euro). Il fatturato della Cooperativa Agricola è stato, nel 2017, pari a circa 300 mila euro, ma il capitale messo a bilancio, frutto degli investimenti fatti in una storia ultracentenaria è di oltre 5 milioni di euro. Il sostegno finanziario della Cooperativa è assicurato, oltre che dalla Cassa Rurale di Treviglio, da un prestito riservato ai soci, molto ben remunerato, che supera ad oggi gli 800 mila euro.

Leggi anche:  Incendio Romano l'hotel La Conchiglia ospita gli sfollati

Le prospettive future

Sono purtroppo ancora mancati investimenti nella realizzazione dell’ambizioso piano di ristrutturazioni del patrimonio edilizio e di valorizzazione di quello agricolo, perché i cespiti messi in vendita senza toccare il core business della Cooperativa Agricola non hanno trovato mercato, data la difficile fase del settore immobiliare. Si intravedono, però, i primi segni di ripresa e l’auspicio che questo possa essere possibile già a partire dall’esercizio in corso. Il presidente Cincinelli, che ha un passato come amministratore della Cooperativa ed è sempre stato molto impegnato nel sociale, ha già iniziato a elaborare i programmi di questa nuova fase e intende convocare ad ottobre un’Assemblea in cui verranno presentati i nuovi programmi della società.

TORNA ALLA HOME