Il declassamento di tre tratti di strade provinciali (Sp 129, Sp 130 ed ex Ss 591) rivoluzionerà probabilmente in meglio la viabilità nella Bassa. Sia perché i Comuni metteranno finalmente “le mani” su tratti di strade centralissime per i rispettivi centri abitati, sia perché come già annunciato da qualcuno, il declassamento porterà con sé anche il divieto di transito per i mezzi pesanti, che saranno costretti a utilizzare la (corposa) viabilità alternativa arrivata insieme alle grandi opere.

Pagazzano, Morengo e Bariano

Sono questi i tre paesi coinvolti. La Provincia ha già dato l’ok al Comune di Pagazzano per bloccare il transito dei mezzi pesanti nel centro storico. Lo stesso potrebbe avvenire anche lungo la Sp 13o, la strada che da Bariano porta a Romano, a patto che quest’ultimo Comune decida di farsi carico del proprio tratto di strada, oltre il fiume Serio. Intanto Morengo, in attesa del declassamento dell’ex Ss591, sogna (e progetta) una piazza nel centro del paese, che per anni fu negata proprio a causa della trafficatissima  Cremasca.

Leggi anche:  Controlli sulle strade, continua la maxi operazione

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME