Mancava da alcuni anni la notte rosa ad Agnadello. Ieri sera, sabato 21 luglio 2019, i commercianti uniti sono riusciti a riproporla grazie anche all’aiuto della nuova Amministrazione.

Il ritorno della notte rosa

Stand, intrattenimenti, spettacoli, mostre e tanto divertimento. Si è accesa di rosa ieri Agnadello, che è tornata a rivivere l’atmosfera della notte rosa che in paese mancava da alcuni anni. In giro per il paese tante persone che hanno potuto assistere a spettacoli, momenti di intrattenimento, scrutare tra le bancarelle, approfittare per cenare all’aperto nei tanti tavoli allestiti fuori dai locali del paese. E non solo. Visitare l’esposizione di auto d’epoca e di tir o la mostra di quadri. Anche i negozianti hanno tenuto aperto, allestendo stand davanti ai propri esercizi.

Divertimento e beneficenza

Una serata all’insegna del divertimento, ma non solo. La notte rosa di Agnadello è stata anche l’occasione per un momento di beneficenza. Quella che, tutti gli anni, il gruppo dei bikers “Sgagnamanuber” è solito fare. Parte del ricavato della propria festa di giugno è stato devoluto al Comune, sotto forma di nuovi attrezzi donati per la piazzola ecologica del paese. Il gruppo li ha consegnati al proprio stand nelle mani del sindaco Stefano Samarati, presente alla serata con il suo vice Cesare Presciani e la moglie, l’onorevole Claudia Gobbato, e altri amministratori locali. “Siamo soddisfatti perché la serata è ben riuscita e tutti i commercianti hanno aderito compatti alla manifestazione”, ha commentato Valeria Crotti, vicepresidente dei commercianti del paese.

Leggi anche:  Metano liquido sulla Brebemi, è il carburante del futuro

TORNA ALLA HOME