Libera, decima edizione del campo di lavoro organizzato dall’associazione che si batte contro la mafia. Dal 4 al 7 settembre, tredici studenti delle prime quattro classi dell’istituto «Cantoni» di Treviglio si sono recati a San Sebastiano di Po (To), ospitati dalla «Cooperativa Cascina Caccia», una struttura confiscato alla ‘Ndrangheta.

Campo di lavoro

Accompagnati dai docenti Peppino Rocchi, referente del progetto, e Paola Drago, i ragazzi sono stati coordinati nei lavori da Noemi e Matteo, referenti dell’associazione «Acmos». Durante le quattro giornate, gli studenti hanno raccolto le nocciole (del tipo «Tonda delle Langhe», una delle migliori al livello qualitativo) ed effettuato la relativa snocciolatura. Si sono poi occupati della cura degli alveari e hanno anche costruito un carretto da adibire poi a espositore pe ri prodotti della Cooperativa. I ragazzi hanno collaborato anche con la Pro loco del paese, nella sbucciatura delle mele tipiche del posto, le «Pum Matan», in occasione della sagra organizzata proprio per questo tipo di frutto. «E’ stata sicuramente un’esperienza positiva – ha commentato Rocchi – colgo l’occasione per ringraziare la Bcc di Treviglio, per il contributo che ci ha dato nell’organizzazione del campo».