Anche quest’anno ha preso avvio lo Spazio gioco del Comune di Treviglio, in piazzetta Magenta (zona Ovest), con la partecipazione di ben 32 bambini iscritti, accompagnati da adulti. Sarà la Cooperativa “Città del Sole” a gestire la struttura con la coordinatrice Alessandra Locati e l’educatrice Anna. A seguito delle proposte della responsabile dei Servizi scolastici, Luigina Marone, lo spazio è stato rinnovato dando grande importanza alla natura come elemento fondamentale nel percorso di crescita e di scoperta dei bambini.

Lo Spazio Gioco si rinnova

L’obiettivo di questo rinnovo è stato quello di privilegiare “l’occhio”, sgravandolo da troppi stimoli e colori per far sì che i bambini si concentrino solo sui materiali a disposizione e sul loro utilizzo, dando agli stessi rispetto e fiducia nelle loro capacità di conoscere il mondo. L’ambiente di gioco godrà della luce solare che entrerà
direttamente, senza filtro di tende, e scalderà le mattinate dei partecipanti. Il legno farà la parte del leone sia per i mobili sia per il materiale da utilizzare e offrirà gradevoli sensazioni ai bambini.

Materiali poveri e luce naturale

Al centro della stanza è stato inserito uno spazio per il gioco euristico, radicato nella curiosità naturale dei bambini, dando così la possibilità ai piccoli di esprimere se stessi e le proprie inclinazioni utilizzando materiali a finale aperto, naturali, poveri e di riciclo garantendo giochi ricchi e creativi. Quest’anno il filo conduttore ruoterà intorno alle stagioni: un viaggio attraverso lo scorrere del tempo, conoscendo i cambiamenti che avvengono da una stagione all’altra, i frutti e i “tesori” che madre natura offre in ogni periodo dell’anno. Utilizzando poi i sensi, i bambini avranno la possibilità di conoscere, toccare, annusare, assaggiare e, per ultimo, ascoltare la melodia dei suoni.

Leggi anche:  Alessio Martinelli del Team Giorgi si aggiudica il Calice d’Oro 2019

Gite e momenti di scambio

Durante l’anno saranno proposte visite guidate al museo cittadino della Same e della bibliocuccioli; momenti di scambio-confronto con i nidi comunali cittadini e serate a tema gestite dalla psicopedagogista della Cooperativa Città del Sole, offerte ai genitori e operatori sia dello “Spazio gioco” sia dei nidi comunali.

“Lo Spazio gioco rappresenta, per la nostra città e la comunità tutta, un luogo d’incontro e confronto per bambini e adulti in locali adattati agli obiettivi educativi previsti nel progetti – ha puntualizzato il vicesindaco e assessore alle Politiche dell’infanzia Pinuccia Prandina – Considero questo progetto un laboratorio che permette di sperimentarsi nell’incontro con altri bambini e adulti in un luogo protetto, accompagnati da educatore e psicoterapeuta. In spazi ampi e accoglienti, il servizio si propone di offrire stimoli, sperimentare giochi e materiali, sensazioni e scoperte con coetanei e adulti. Fondamentale è proporre un luogo dove sono offerti servizi socio-educativi per bambini e adulti di riferimento, fornendo l’opportunità di uscire dall’ambiente domestico e di aprirsi ad altre relazioni sociali”.

TORNA ALLA HOME