La bufera di vento e pioggia che venerdì 2 agosto, e poi mercoledì 7, ha sferzato tutta la regione ha creato disagi ai pendolari. La causa sono state piante, rami e parti di coperture finiti sui binari che hanno bloccato le linee ferroviarie, in particolare la Milano-Verona. Alla proteste dei pendolari, arrivate anche per lettera alla nostra redazione, Trenord ha voluto replicare con una nota inviata alla redazione.

Maltempo e disagi ai pendolari

“Venerdì 2 agosto, in seguito ai danni provocati da un violento temporale alle linee bergamasche, decine di persone sono rimaste ad attendere treni che non potevano passare perché le linee erano interrotte – ha scritto Trenord -. La Milano Verona per la caduta di un grande albero sui cavi dell’alta tensione e la Milano Bergamo per la presenza sui binari di rami e lamiere divelte dal vento. I treni c’erano, funzionanti, ma non potevano viaggiare finché gli addetti dell’infrastruttura ferroviaria non avessero liberato il percorso. Trenord stessa, che non ha alcuna competenza sulla rete ferroviaria e sulla manutenzione della vicina vegetazione, ha subito un grave danno per quanto accaduto”.

Lo sforzo per trovare mezzi alternativi

“La pazienza dei nostri clienti è stata messa a dura prova, fino a tarda sera. Vogliamo scusarci per questo. Vorremmo, d’altra parte, che sia noto a tutti i Suoi lettori che Trenord – diversamente da quanto, pur comprensibilmente, affermato nella lettera pubblicata – ha fatto di tutto per reperire bus alternativi. Sarebbero occorse decine di pullman per sostituire i treni fermi in attesa della riapertura delle linee, ma le imprese del territorio non ne avevano a disposizione”.

Leggi anche:  Gli Alpini a Canonica ridipingono l'asilo durante le ferie

Comunicazioni, Trenord: “Impegno a migliorare”

I pendolari che hanno dovuto subire le conseguenze del maltempo, lamentavano anche la scarsa informazione da parte di chi gestisce il trasporto pubblico su rotaia. Sul punto, Trenord conclude la sua nota: “Anche la catena delle informazioni avrebbe potuto funzionare meglio: i clienti, consapevoli dell’ineluttabilità del maltempo, chiedevano di essere rassicurati sui tempi di ripristino e sulla successiva presenza dei treni. Abbiamo trasmesso news attraverso gli strumenti digitali in possesso dei viaggiatori, app e sito. Assicuriamo, tuttavia, tutto il nostro impegno per migliorare ancora in tempestività e frequenza degli aggiornamenti”, ha concluso l’ufficio Stampa dell’azienda.

TORNA ALLA HOME