Chi, pedalando con un bambino piccolo nel seggiolino della bici, non si è mai fermato ad ammirare almeno una volta i trattori oltre la cancellata della Same? E chi sa che proprio a Treviglio è situato il Museo del Trattore Same? Di certo ora lo sanno i bambini che hanno partecipato a due gite alla scoperta dei trattori famosi in tutto il mondo.

La passione per i trattori

Un museo che, ricordiamo, è aperto a tutti non solamente alle scuole. Così succede che un’uscita di mamma e bambino diventi un’esperienza molto più ampia e coinvolgente. L’idea di allargare l’invito è nata ovviamente dal piccolo Lucio, dalla sua passione per i mezzi di trasporto e dalla voglia di creare occasioni aggregative e di socialità per giovani famiglie e quindi è bastato un giro di messaggi su WhastApp per raccogliere oltre 30 adesioni nella prima gita di marzo e quasi 40 in quest’ultima di maggio, senza contare le persone interessate ad una prossima uscita. Certo: bambini di 3 anni, trattori giganti sui quali salire e un bellissimo museo open space da esplorare in libertà… non poteva che essere un successo!

Il team Lucio&Sara

Ma chi ha organizzato? Il team è composto da Lucio, 2 anni e mezzo, appassionato di mezzi pesanti e Sara Ferrarese, 35 anni, appassionata di reti sociali. Sono proprio le reti sociali o meglio, la loro assenza, a rendere così complicata la vita delle neomamme in quest’epoca storica e, da questo vuoto, è nata la motivazione di Sara di mettersi in gioco in prima persona per creare occasioni di socialità in città, primo tra tutte il Mammedì di Mimmo’s Coffee, ovvero un appuntamento settimanale gratuito in caffetteria dedicato alle mamme dei più piccini, organizzato in collaborazione con professioniste del settore come ad esempio la dolcissima e competente ostetrica Roberta Nardulli, l’educatrice Elena Ferri del nido Stella Stellina, le psicoterapeute Chiara Schiroli e Michela Corti e Florian Personeni mamma Peer Ats/UNICEF a sostegno dell’allattamento. Perché a volte, il sostegno alla genitorialità, può partire proprio dai genitori.

Leggi anche:  Due bambini investiti a Urgnano, intossicazione etilica per un 15enne a Treviglio SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME