Dopo i temporali, da mercoledì tornerà il caldo grazie all’anticiclone delle Azzorre.

Tra domenica e martedì temporali tra Alpi e alta pianura

A confermare l’arrivo di nuovi fenomeni temporaleschi in Lombardia, a partire da oggi su Alpi e Prealpi, è il meteorologo Francesco Del Francia di 3BMeteo: “Sull’estremo Nord Italia giungerà una nuova perturbazione atlantica pronta a scalzare rapidamente l’alta pressione a suon di temporali – ha spiegato – La perturbazione interesserà inizialmente i rilievi alpini, ma successivamente anche diverse zone della pianura. Da domenica sera le aree coinvolte dai primi nuclei temporaleschi saranno l’Italia nord-occidentale, ma anche le aree pedemontane della Lombardia occidentale e la Valtellina. Lunedì invece un secondo e più forte impulso transiterà sempre sulle stesse aree, ma anche in alta Valcamonica e in maniera più attenuata sulle Alpi Orobiche e sulle alte pianure lombarde. Martedì, invece, ritroveremo temporali localmente forti, dalla seconda parte della giornata, su buona parte del Triveneto e in tarda serata anche sulle basse pianure di Lombardia ed Emilia Romagna”.

Caldo torrido al sud

Negli stessi giorni, invece, centro e sud Italia saranno interessate da un picco di caldo. “Sono attese punte massime di 39-41 gradi – ha spiegato sempre Del Francia – Qualche grado in meno lungo le coste, mentre la città più calda sarà Terni con i suoi 41 gradi, seguita da Foggia, Benevento, Cosenza e Nuoro, ma anche Firenze, Bologna e Perugia, dove si toccherà quota 38 gradi”.

Leggi anche:  “Torna L’Anticiclone Africano, nuova ondata di calore alle porte”

A Ferragosto torna il caldo

Nulla da temere, invece, per chi giovedì vorrà dedicarsi alla classica grigliata di Ferragosto: “Tra 14 e 16 agosto, infatti – precisa sempre l’esperto – l’Italia vedrà il probabile ritorno dell’anticiclone delle Azzorre, che regalerà giornate estiva ma con caldo senza eccessi. Le uniche note instabili dovrebbero persistere sull’estremo nord-est della penisola”.

TORNA ALLA HOME.