Una mina piazzata contro tutti i molestatori sessuali sui mezzi pubblici. Anzi, un vero e proprio campo minato, disseminato a colpi di… hashtag: #nextstopmi, ovvero Nexst Stop Milano, un progetto nato per iniziativa di due ragazze milanesi che vogliono offrire un aiuto concreto a tutte le donne che, quotidianamente sono vittime di melliflue attenzioni, soprattutto in metro, autobus e tram.

Tutte le tipologie di maniaci

L’assortimento del maniaco tipo è per altro tristemente vario: c’è l’appoggiatore, il palpeggiatore, c’è l’esibizionista, ma anche l’asciugone, l’estensionista, pure il pole dancer attaccato al palo e il cat caller (che usa richiami felini), oltre al più classico pedinatore o al sussurratore.

Molestie sessuali sui mezzi pubblici

Roberta Masella con l’amica regista Irene Felici ha realizzato una serie di video per mettere in guardia tutte le donne, con un linguaggio ironico, rispetto a tutte queste tipologie di maniaci sessuali e importunatori.

Solo una donna su quattro si salva

Si parte da un dato (Istat) secondo cui il 75% delle donne nella vita ha subito molestie di questo tipo, nel 27,9% dei casi proprio sui mezzi mezzi pubblici.

Leggi anche:  Centro studi, nasce la nuova associazione culturale

Il progetto parte dal capoluogo regionale, meta obbligata per tante pendolari, ma potete inviare le vostre testimonianze anche da altri territori.

Il sito Internet di NexStopMi

E così è nato anche un sito (fatto benissimo) che vuol diventare un punto di riferimento sia per informare che per raccogliere testimonianze.

Il prossimo step, ci si augura sia anche una campagna sui mezzi sostenuta – perché no – da Comune di Milano e Atm.

RACCONTA LA TUA ESPERIENZA (ANONIMA) A NEXTSTOPMI

Ecco la gallery delle infografiche dedicate alle tipologie di molestatori:

L’appoggiatore
Il palpeggiatore
L’esibizionista
L’asciugone
L’estensionista
Il pole dancer
Il pedinatore
Il sussurratore
Il cat caller

LEGGI ANCHE: Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: gli appuntamenti in provincia