C’è una nuova musica a Treviglio, decisamente polifonica. E’ stato siglato il 9 ottobre il protocollo d’intesa tra Comune e associazioni che consentirà a tutti di lavorare facilmente insieme per proporre eventi musicali sul territorio.

Musica a Treviglio

Treviglio è una cittadina in cui molte sono le associazioni e gli enti che promuovono eventi culturali e si costituiscono per dar spazio alla cultura, all’arte, al teatro e alla musica.  Credere che la componente estetica sia una parte meravigliosa della dimensione umana, capace di trasmettere emozioni, di comunicare con linguaggi e codici diversi, di esprimere sentimenti, esperienze, studi, con immaginazione e creatività, ha fatto nascere anche nella nostra città molti cultori e appassionati dell’arte in generale e della musica in particolare. Dobbiamo perciò essere grati a tutti coloro che anche nella nostra comunità danno tempo e passione alla promozione di eventi e alla costruzione di gruppi che avviano all’ascolto, allo studio e alla pratica della musica in modo colto e qualificato ma aperto a tutti.

Il protocollo d’intesa

Se la musica significa anche armonia, questo è ciò che si è realizzato il 9 ottobre nella Sala della Giunta Comunale cittadina: il Corpo Musicale Città di Treviglio, il Centro Studi Musicali, l’Accademia Musicale, i Musici del Teatro, Musica per passione e il Comune di Treviglio, nella persona del Sindaco Imeri, hanno firmato un Protocollo d’intesa atto a sostenere e promuovere la musica nella nostra città, in un mutuo rapporto collaborativo.
Per la prima volta, tutti gli enti che si occupano della musica a ogni livello in Treviglio cooperano per eventi, programmazioni ed esecuzioni comuni, senza rivalità e antagonismi, pur nella reciproca autonomia d’azione dei vari enti. Il protocollo nasce in forma sperimentale per un anno per dare ulteriore impulso prima di tutto alla banda comunale che ha significato un fulcro importante per la musica nella città e non solo, poiché il Corpo Musicale ha rappresentato il nostro Comune con grande competenza e dignità ovunque; nasce anche per dare sviluppo alle scuole di musica e affinché banda, maestri e orchestrali che si affaccino ora a guidare ora a eseguire insieme, accompagnando anche i più giovani in questa esperienza polifonica.

Leggi anche:  Reddito di cittadinanza sbloccato per gli stranieri, ma la Lega è pronta a dar battaglia

TORNA ALLA HOME