No ai supermercati per incentivare i negozi di vicinato, con l’adesione al progetto «Giovani App» della Provincia, l’Amministrazione di Mornico al Serio annuncia anche di aver rifiutato due richieste di insediamento delle grandi catene sul territorio per salvaguardare il commercio locale.

No ai supermercati, la scelta di Mornico

Una notizia davvero in controtendenza quella che arriva dal Comune, che in questi cinque anni avrebbe chiuso le porte ai centri «monomarca» in favore di una politica più vicina ai piccoli commercianti, specialmente in questi anni di crisi del settore e le tante serrande abbassate. A spiegare il motivo della scelta è proprio il sindaco Eugenio Cerea. «Nel nostro mandato abbiamo avuto due incontri con agenti immobiliari – ha detto – mandati da catene di supermercati che volevano insediarsi sul nostro territorio. Non si può dire e scrivere che bisogna essere vicini e sostenere i negozi di vicinato senza azioni concrete. Rifiutare questi due insediamenti sono per noi delle scelte concrete per sostenere i nostri commercianti, che hanno sempre fatto tanto per tutta la comunità».

Leggi anche:  Ritirata di Russia, Palosco celebra gli eroi di Nikolajewka

Leggi di più su Romanoweek in edicola

TORNA ALLA HOME