E’ in arrivo una nuova veloce perturbazione sull’Italia, che riporterà su alcune regioni pioggia, vento e neve sui rilievi” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.comEdoardo Ferrara che spiega – “rovesci sparsi e qualche temporale colpiranno in primis le regioni del Centro, dalla Toscana verso Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo. Tra sera e notte il peggioramento si estenderà anche al Sud a partire dalla Campania, anche qui con possibili temporali. Ancora una volta ai margini il Nord Italia, che invece necessiterebbe di piogge consistenti, soprattutto sul Nordovest. Qualche fenomeno è infatti atteso in primis su Levante Ligure ed Emilia Romagna, occasionalmente sul Triveneto; poco o nulla altrove”.

Nuova perturbazione torna la neve in montagna

“Il fronte sarà accompagnato da un calo delle temperature che favorirà il ritorno della neve sull’Appennino centro-settentrionale mediamente oltre i 1000-1400m di quota, a tratti più in basso durante i rovesci più intensi “– prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “Qualche occasionale nevicata potrà verificarsi anche sulle Alpi orientali in genere oltre i 1000-1200m di quota. Attenzione infine al vento, che soffierà sostenuto a tratti di Ponente, Libeccio e poi Maestrale, specie su Tirreno e tra le Isole Maggiori”.

Attenzione al vento

“Giovedì ritroveremo residue piogge al Sud e medio versante Adriatico, con neve oltre i 900-1300m, ma in esaurimento. Nei giorni successivi l’alta pressione riporterà il tempo stabile e in prevalenza soleggiato, salvo qualche acquazzone su Isole Maggiori, Calabria e qualche nevicata sulle Alpi di confine. Le temperature saranno in netto rialzo, con punte di oltre 18-20°C soprattutto al Centronord. Attenzione infine al vento, che soffierà a tratti ancora forte per il prosieguo della settimana in genere da Ponente o Maestrale, con raffiche di oltre 70-80km/h su Tirreno, Sardegna e Sicilia” – concludono da 3bmeteo.com

Leggi anche:  Un Monitor multiparametrico portatile in dono grazie allo studio clinico sulla dermatite atopica

TORNA ALLA HOME