Secondo quanto stabilito da una delibera della Giunta regionale, al potenziamento del trasporto pubblico locale saranno destinati 18,7 milioni.

La delibera

La delibera è stata approvata dalla Giunta regionale il 16 luglio scorso su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi. Lo stanziamento di oltre 18,7 milioni permetterà l’acquisto di 145 nuovi autobus da destinare al trasporto pubblico locale.

Mezzi innovativi

Si tratterà di autobus innovativi per garantire una maggiore sicurezza degli utenti e del personale. I mezzi infatti dovranno obbligatoriamente essere predisposti per la videosorveglianza a tutela dei passeggeri e del personale viaggiante, per il conteggio dei passeggeri in salita e in discesa e per il rilevamento della posizione durante la corsa. Saranno inoltre dotati di cablaggio per l’installazione di modem/router wi-fi in modo da consentire ai cittadini di navigare in rete agevolmente durante il viaggio. Le agenzie ripartiranno le risorse alle aziende entro il 25 agosto sulla base delle percorrenze e, per le prime due annualità, i contratti per l’acquisto dei nuovi autobus saranno stipulati entro il 19 ottobre.

Ecco la ripartizione dei fondi

Per quanto riguarda la ripartizione dei fondi, a ricevere i maggiori benefici saranno le agenzie del trasporto pubblico locale di Milano-Monza e di Brianza-Lodi-Pavia, che riceveranno 9,6 milioni di euro. A seguire le agenzie di Brescia e Como-Lecco-Varese, con 2,7 milioni ciascuna. Viene poi Bergamo, che riceverà 1,9 milioni, seguita da Cremona-Mantova che gioverà di 1,5 milioni. A ricevere il contributo minore sarà l’agenzia di Sondrio, con soli 300 mila euro.

Leggi anche:  A Treviglio il Congresso su screening e prevenzione

Un investimento importante

“Una decisione importante – ha commentato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana – perché oltre a contribuire a migliorare la qualità del nostro servizio di trasporto pubblico, aiuterà ad abbassare il livello di inquinamento grazie a mezzi nuovi e tecnologicamente avanzati”.
Dello stesso parere anche l’assessore Claudia Maria Terzi, che ha proposto il provvedimento: “Si tratta di un investimento importante – ha dichiarato Terzi – che consentirà di aumentare i parametri di efficienza e qualità della flotta. Ciò significa rendere più interessante l’offerta del Tpl lombardo, spingendo un numero sempre maggiore di cittadini a scegliere l’autobus per gli spostamenti quotidiani lasciando l’auto in garage, con ricadute positive in termini di diminuzione del traffico e dell’inquinamento”.

Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia.

 

TORNA ALLA HOME.