Due nefrologi dell’Asst Bergamo Ovest, Emilio Giulio Gatti e Carlo Taietti, sono stati nominati membri del comitato scientifico che si occuperà dell’organizzazione del Gruppo di Progetto della dialisi peritoneale al ventesimo Convegno nazionale che si terrà a Roma dal 26 al 28 marzo 2020. Un prestigioso riconoscimento che premia ancora una volta due eccellenze dell’ospedale di Treviglio. Galli è direttore di Nefrologia a Treviglio mentre Taietti è un suo collaboratore, e da alcuni mesi anche segretario del Gruppo di Progetto di Dialisi Peritoneale, organo della Società Italiana di Nefrologia.

“Nefrologia Treviglio, un  riferimento nazionale”

“Il servizio di Dialisi Peritoneale dell’ASST Bergamo Oves è, da tempo, un valido e importante riferimento nazionale per i centri che decidono di iniziare questa metodica, fornendo consulenza, suggerimenti e formazione. Mi complimento, perciò, con i nostri due professionisti” afferma il direttore generale dell’Asst Peter Assembergs.

“La visibilità nazionale ed internazionale della nostra Nefrologia – spiega Emilio Giulio Galli – si deve ad importanti pubblicazioni sui metodi innovativi, come ad esempio l’utilizzo dell’ultrafiltrazione peritoneale nello scompenso cardiaco (primo centro in Italia ad utilizzare tale procedura) e sulla personalizzazione della Dialisi Peritoneale tramite un software che, utilizzando dati clinici del paziente, permette di adattare la prescrizione di tale terapia al singolo paziente”.

Leggi anche:  Google ha rimosso 6.000 account che spacciavano fake news

Emodialisi domiciliare quotidiana: 10mila giorni nel 2018

Il Centro dell’Asst di Treviglio è l’unico centro in provincia di Bergamo che già dal 2013  utilizza per alcuni pazienti l’emodialisi domiciliare quotidiana, grazie alla quale la terapia è fatta, per due ore al giorno, a casa.  Nel 2018 sono state effettuate 12.000 sedute di emodialisi tradizionale a Treviglio e 6.000 a Romano.  Nel 2018 la vocazione territoriale del centro ha permesso più di 10.000 giorni di dialisi peritoneale domiciliare. Ciò porta la  Asst  trevigliese ad essere tra i centri nefrologici lombardi con la più alta percentuale di dialisi domiciliare.

TORNA ALLA HOME