E’ prevista entro il mese di novembre la riapertura del PalaFacchetti, il palazzetto cittadino di via del Bosco colpito in due riprese dal maltempo che si è abbattuto sulla Bassa ad inizio agosto. La fase di messa in sicurezza dell’impianto si è chiusa e si preparano a partire i lavori per la posa del nuovo parquet e sostituzione del linoleum, oltre al rifacimento della copertura su circa 2.200 metri quadrati di tetto.

PalaFacchetti, lavori per 700 mila euro

L’Amministrazione comunale – presenta l’assessore ai Lavori pubblici Basilio Mangano e l’architetto Valentino Rondelli dell’ufficio Tecnico – stamattina, martedì 17 settembre 2019, ha fatto il punto sugli interventi già eseguiti e da fare al PalaFacchetti di via del Bosco. Il principale impianto sportivo è stato duramente segnato dalla tempesta che il 2 agosto (e poi il 6 agosto) si è abbattuta sulla Bassa Bergamasca. I costi per la riqualificazione sono stimati in 700mila euro. La messa in sicurezza del tetto, con la rimozione della copertura in lamiera, lana di vetro e guaina ammalorata, oltre alla posa della nuova guaina di copertura è stata completata. L’intervento della ditta “Belfor”, per la rimozione della vecchia copertura, è costato 74mila euro (Iva esclusa), mentre l’impresa “Michele Tadini” ha ultimato la posa della nuova guaina per 90mila euro.

PalaFacchetti nuova guaina
La nuova guaina di copertura sul tetto del PalaFacchetti

Nuovo parquet e copertura

Due i cantieri che a giorni prenderanno il via nell’impianto sportivo di via del Bosco. L’impresa “Tadini” proseguirà con il rifacimento della copertura – lavori a gara per 205.050 euro – che sarà ancora in laminato, ma con tecnologia più moderna negli agganci. Il tetto, poi, avrà la predisposizione per una futura posa dei pannelli fotovoltaici. All’interno del PalaFacchetti l’intervento prevede la sostituzione della parte in linoleum attorno al campo da gioco, mentre la parte più importante sarà la rimozione del parquet danneggiato dall’acqua, il rifacimento del massello in cemento per la posa del nuovo materiale in legno. Parquet che dovrà rispettare le specifiche richieste per l’omologazione del campo della Federazione Italiana Pallacanestro. Per il rifacimento della pavimentazione è prevista una spesa di 152.459 euro. Verranno anche sistemate le tribune laterali retrattili e, come spiegato dall’architetto Rondelli verrà valutata la funzionalità dell’intero impianto elettrico.

Leggi anche:  Polemiche sugli asfalti del quartiere Europa, domani protesta in strada

“Gli uffici hanno lavorato bene nell’urgenza”

L’assessore Basilio Mangano ha voluto elogiare gli uffici comunali che,nonostante il periodo di ferie estive, hanno permesso di ridurre i tempi burocratici. “Si è lavorato nell’urgenza con l’obiettivo, prima di tutto, di mettere in sicurezza l’impianto – ha spiegato Mangano – Successivamente è iniziata la fase del reperimento delle risorse, della progettazione degli interventi e dell’indizione delle gare. Contiamo di restituire il PalaFacchetti, principalmente alla società di basket cittadina che milita in serie A2, entro novembre. Condizioni meteo permettendo, soprattutto per i lavori sul tetto”. L’Amministrazione ha aperto un sinistro con l’assicurazione per i danni subiti dal palazzetto a causa del maltempo. “Nel frattempo, oltre ai 100mila euro ricevuti da Regione Lombardia per manutenzioni che erano già programmate – ha concluso Mangano – come Amministrazione abbiamo impegnato risorse per 600mila euro”.

Bcc Blu Basket Treviglio, allenamenti a Cassano d’Adda

In attesa di tornare nella “casa” del PalaFacchetti la Blu Basket Treviglio, da questa stagione “targata” BCC, si è allenata al Centro sportivo Moro di Osio Sotto. Da domani, mercoledì 18 settembre, invece, la sede per le sedute di allenamento sarà il Centro sportivo “Giacinto Facchetti” di Cassano d’Adda in via Papa Giovanni XXIII. Le gare casalinghe, sia della Supercoppa LNP – domenica 22 la Bcc Treviglio ospiterà la Bertram Tortona per i quarti di finale – sia del campionato 2019/2020 in serie A2 i biancoblu di coach Adriano Vertemati le disputeranno al Pala Agnelli di Bergamo. Almeno sino alla metà di novembre nella speranza, poi, di poter tornare a calcare il nuovo parquet del PalaFacchetti.

TORNA ALLA HOME