Festa grande a Pandino per la Fiera di San Giuseppe e l’Amministrazione comunale ha premiato 90 attività storiche del paese.

Corteo e premiazioni alle attività storiche

Si è tenuta stamattina a Pandino l’apertura della Fiera di San Giuseppe. “Una fiera di lunga trazione – ha sottolineato il sindaco Maria Luise Polig – che ha sempre saputo innovarsi. Oggi Pandino è un po’ il centro del mondo”. Intensa la mattinata, iniziata con un corteo, accompagnato dalle majorettes, lungo via Umberto I. Presenti alla cerimonia, oltre al sindaco e alla sua Giunta, l’onorevole Claudia Gobbato (Lega) e il consigliere regionale Matteo Piloni (Pd), insieme a diversi sindaci del territorio cremasco e ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Arrivati al castello visconteo c’è stato il taglio del nastro. Lungo tutto il centro storico le bancarelle con numerosi visitatori. In sala consiliare, invece, si è tenuta le cerimonia di premiazione delle attività storiche del paese.

Novanta pergamene

Sono stati in totale 90 le attività storiche pandinesi che, in occasione della Fiera di San Giuseppe, hanno ottenuto una pergamena da parte dell’Amministrazione comunale. La cerimonia si è svolta in una sala consiliare gremita e non sono mancate le sorprese. L’assessore al Commercio del Comune di Pandino, Carla Bertazzoli, non ha trattenuto le lacrime di commozione. Tra le davvero tante attività insignite del premio anche una che opera da ben 119 anni.

Leggi anche:  Un pony per maestro: a Patrick del Country ranch serve un nuovo trailer

TORNA ALLA HOME