La vicenda del ponte di Paderno continua a far discutere. Sono parole dure, quelle pronunciate in Parlamento dalla deputata bergamasca del Pd Elena Carnevali. Che, a differenza di quanto dichiarato dal ministro Toninelli in una diretta Facebook, ha affermato che “il decreto di nomina del commissario non esiste”.

Ponte di Paderno, l’intervento della Carnevali

“Ai cittadini non possiamo dire che un giorno c’è il ponte del Brennero aperto e l’altro che abbiamo fatto un decreto” ha affermato la deputata del Pd, che aveva firmato insieme all’onorevole di Cassago Gian Mario Fragomeli la richiesta di incontro con il ministro delle Infrastrutture. Incontro che si è tenuto e che è stata l’occasione per fare il punto sulla situazione dei disagi che vivono ormai da oltre un mese i cittadini di tutto il Meratese e dell’Isola. La nomina del commissario Maurizio Gentile, amministratore delegato di Rfi, aveva ricevuto i favori dell’assessore regionale Claudia Terzi e dei deputati leghisti lecchesi guidati dal senatore Paolo Arrigoni. La Carnevali, con il suo intervento alla Camera, mette invece in dubbio questa nomina. “Credo che coerenza e umiltà di un ministro stia anche nel raccontare fatti reali e non fantasie” ha ribadito.

Risposta ad interrogazione Ponte San Michele

Una fake quella di Toninelli che via Facebook una settimana fa annunciava di aver “nominato nel decreto emergenza un commissario” per il ponte San Michele: oggi il sottosegretario Dell’Orco annuncia una sorpresa che non c’è e che non può esserci perché serve una norma di legge: la prova dei fatti sarà il Decreto Genova.Gian Mario Fragomeli Partito Democratico Deputati PD

Pubblicato da Elena Carnevali su Martedì 16 ottobre 2018