La visita del ministro Danilo Toninelli al ponte di Paderno si è conclusa con un tavolo istituzionale convocato nella sala consiliare del municipio di Calusco d’Adda. Al quale hanno partecipato gli esponenti delle province di Bergamo e Lecco, numerosi sindaci (oltre a quelli di Paderno a Calusco, anche Andrea Previtali di Cisano, Gianfranco Biffi di Villa d’Adda e molti altri) e i rappresentanti del comitato che domani si ritroverà sempre al ponte per una manifestazione di simbolica protesta.

LEGGI ANCHE 

Ponte di Paderno, è in corso il sopralluogo del ministro Toninelli FOTO e VIDEO

Il Ministro Toninelli sul Ponte di Paderno: “Lavorare velocemente, costruirne un altro non ha senso” VIDEO

Ponte di Paderno priorità nazionale

Queste le parole pronunciate dal ministro Toninelli in avvio di confronto: “La mia presenza oggi sottolinea l’enorme importanza che hanno questa tratta e i disagi che stanno subendo migliaia di cittadini del territorio, che evidentemente si sono visti complicare la vita. Una vita che già non è facile, so cosa significa fare il pendolare: farlo con una difficoltà ancora maggiore necessita che tutte le istituzioni, dal Governo a quelle locali, si siedano attorno a un tavolo per trovare una soluzione. Ovviamente la bacchetta magica non ce l’abbiamo, ma ci sono le basi per affrontare al meglio una situazione tanto difficile come questa. E’ una delle priorità nazionali”

Leggi anche:  Rifiuti abbandonati individuato e sanzionato il trasgressore

Gli interventi di sindaci e comitato

Ogni rappresentante delle varie comunità locali ha poi preso la parola, su tutti il sindaco di Cisano Previtali che è pure uno dei principali promotori della raccolta firme per la realizzazione di un nuovo ponte sull’Adda. Spazio anche al comitato Ponte San Michele, con l’intervento del presidente Ruben Bergonzi, che si è fatto portavoce dei numerosi disagi dei pendolari e delle attività commerciali e artigianali della zona.