Un furto andato decisamente male quello messo a segno nel colorificio “Ges Colors Company” di Ghisalba, nella notte di domenica.

Rubati pochi euro ma tanti danni

Ad accorgersi del fatto è stato il proprietario Luciano Rota Caremoli, giunto in negozio in via Al Ponte, il lunedì mattina. “Il furto è avvenuto precisamente all’1.03 di domenica notte – ha raccontato – un ragazzo piuttosto magro, con un cappuccio di plastica sulla testa ha rotto il vetro della finestra ed è entrato in negozio, finendo sopra gli scaffali dove c’era della merce che ha rovinato”. Subito si è diretto al registratore di cassa, che probabilmente avrà abbandonato da qualche parte.

Visionati i filmati

“Una volta dentro ha strappato il registratore di cassa – continua Rota, mostrando i cavi elettrici rimasti – ma dentro c’era solo della moneta, mentre devo controllare se manca anche della merce. Al momento il registratore di cassa è sparito e dovrò ricomprarlo. Dalle telecamere che gentilmente un vicino mi ha fatto visionare, ho visto che si tratta di un ragazzo magro, che indossava un cappuccio di plastica per non farsi riconoscere. Tra l’altro si è anche tagliato perché ho trovato delle gocce di sangue”.

Leggi anche:  Il vescovo a Brignano: "La sfida è ricreare una comunità integra" FOTO

“Provo compassione”

Il negozio si trova nella zona industriale lungo la strada Francesca e ogni tanto avvengono dei piccoli furti. Come in questo caso dove, più che l’entità stessa del furto, è il danno che esso ha causato. “Per persone come queste provo solo compassione – ha concluso il negoziante – vivono andando a rubare pochi soldi. Perché non sanno cosa fare o per comprarsi la droga? Chissà”.

TORNA ALLA HOME