Nella cornice della festa dello Sport a Romano si è svolto l’evento di raccolta fondi voluto da Sabrina Valerani.

Sabrina…vivere a colori con la Sla

Si svolta ieri la Holy Run, la corsa colorata, che quest’anno è stata dedicata alla raccolta fondi per la Sla. I partecipanti, più di 700 registrati dagli organizzatori, all’evento hanno vestito una t-shirt, inclusa nell’iscrizione, i cui proventi sono stati donati all’Associazione Ibis di Bergamo, ente con il quale Sabrina ha collaborato.

Ibis

L’Associazione IBIS per la Sclerosi Laterale Amiotrofica e le malattie rare ONLUS, è nata con l’obiettivo di avere una struttura operativa organizzata sul territorio bergamasco a disposizione di tutti coloro (pazienti, familiari, amici, volontari, operatori socio-sanitari) che sono coinvolti  nelle problematiche della malattia. Sono stati tanti progetti realizzati dall’Onlus come ad esempio:“Un Case manager per la SLA” . Progetto che ha come obiettivo ultimo quello di consentire ai pazienti di superare i limiti imposti dalla malattia soprattutto sul fronte della comunicazione e dei movimenti e di acquisire nuove abilità e competenze e una migliore qualità della vita”. Cuore del progetto è il dottor Virginio Bonito, neurologo, all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, coadiuvato dal case manager, letteralmente “coordinatore del caso”, una figura professionale specializzata nel facilitare l’accesso dei pazienti con SLA o altre gravi malattie neurologiche ai servizi di cui hanno bisogno anche fuori dall’Ospedale.

Leggi anche:  Treni, in Lombardia meno soppressioni e più puntualità VIDEO

Romano solidale

L’idea dell’iniziativa è stata voluta proprio da Sabrina Valerani, mamma tragicamente scomparsa ad agosto, che dopo aver contattato l’Amministrazione comunale ha realizzato lo slogan. Presente tra le autorità anche il presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli che ha voluto essere presente nel ricordo di Sabrina con la quale ha condiviso un lungo percorso professionale ed umano.

TORNA ALLA HOME