Dopo i fatti di cronaca che hanno colpito i vertici del gruppo “Sereni Orizzonti”, con l’arresto di otto persone, tra cui il fondatore Massimo Blasoni, la società rassicura sui lavori in corso al cantiere di Ghisalba.

Sereni Orizzonti, il cantiere procede

A seguito delle vicende giudiziarie che hanno coinvolto il gruppo friulano, leader nella costruzione e gestione delle case di riposo in Italia, la società ha diffuso una nota in cui rassicura sul procedere dei lavori per la realizzazione della nuova Rsa a Ghisalba.

“Procedono regolarmente, senza alcun intoppo, i lavori per la realizzazione nel Comune di Ghisalba della nuova Rsa di “Sereni Orizzonti”. Entro Natale verranno terminate tutte le strutture (muri, solette e copertura) mentre la fine dei lavori è confermata per il 20 settembre 2020. La vicenda giudiziaria che ha coinvolto il vertice nonché alcuni manager e funzionari dell’azienda non ha insomma determinato alcun contraccolpo sulla gestione quotidiana di tutte le sue 80 Rsa né ha compromesso la solidità economico-finanziaria dell’intero gruppo, che resta in grado di mantenere tutti i suoi impegni”.

L’augurio del sindaco

La stessa Amministrazione di Ghisalba si augura che l’Rsa in costruzione possa essere terminata e possa entrare in funzione secondo i tempi stabiliti. Allo stato di fatto tuttavia, la società ha già versato tutto quanto il dovuto al Comune, per la costruzione della residenza.

Leggi anche:  Cancro Primo Aiuto premia i direttori generali di agenzie e aziende sanitarie

TORNA ALLA HOME