Ieri la Polizia locale di Romano ha fermato quattro adolescenti, membri della baby gang che da due mesi terrorizzava il centro città.

Baby gang

Quattro adolescenti, due marocchini di 13 anni, un indiano e un albanese di 14. Questi sono i membri della baby gang che da due mesi imperversava in centro tra piazza Don Sandro e piazza Locatelli , minacciando i passanti e compiendo reati.

La tentata rapina

Nel pomeriggio di ieri i quattro hanno intercettato un 64enne di Romano in via Filzi. Una volta accerchiato, i quattro giovani hanno chiesto all’uomo del denaro, minacciandolo con dei coltelli. L’uomo prontamente ha reagito, rispondendo a tono e impugnando un mazzo di chiavi come arma di difesa. Tanto è bastato per aprirsi uno spazio e allungare il passo, lasciandosi alle spalle i quattro. L’uomo è andato al comando di Polizia locale, denunciando l’accaduto.

L’arresto

Quattro pattuglie sono partite alla ricerca della baby gang. Due giovani sono stati intercettati vicino all’oratorio. Alla vista degli agenti hanno tentato la fuga. Gli altri due sono stati raggiunti dalle pattuglie nelle loro abitazioni. Nei loro confronti è scattata la denuncia per tentata rapina e la segnalazione ai servizi sociali. I quattro hanno ammesso le loro colpe, comprese le minacce ad una giovane donna, avvenute un mese e mezzo fa in piazza Locatelli. Un episodio denunciato dal marito anche su Facebook. Leggi di più su Romanoweek in edicola.

Leggi anche:  Youtuber novantenni danno lezioni di dialetto on line

TORNA ALLA HOME