Simone Graziano, 13enne che frequenta la seconda media in paese, sembra un destino già segnato: colleziona trofei con la sua «Blata» da quando aveva quattro anni e mezzo.

Simone Graziano campioncino di moto

La moto ce l’ha nel sangue, i genitori Francesco Graziano e la mamma Linda Adamo sono da sempre degli appassionati  e finora, con grandi sacrifici, lo hanno supportato in tutto. Una grossa mano arriva dallo sponsor «Novaplast» di Cassano che pensa all’abbigliamento, ma non basta. Servono altri sponsor per consentire al talento cristallino del ragazzino di esplodere.

Un talento precoce

«Ha cominciato con le dimostrazioni, dette “primi passi”, poi ha gareggiato nel campionato regionale “SSBK” nel 2014, quindi nel 2015 ha partecipato al trofeo italiano UISP e si è piazzato quarto su 24 piloti – ha raccontato il papà – era il primo anno di agonismo. Nel 2016 è approdato nel campionato italiano velocità CIV nella categoria Junior A ed è arrivato 14esimo su 22 piloti. Nel 2017 siamo passati direttamente nella categoria Junior C e da privatisti abbiamo vinto il titolo contro i team ufficiali, in quell’anno poi Simone si è aggiudicato anche il “Trofeo Marco Simoncelli”». Una scalata impressionante.
«Nel 2018, sempre nello stesso campionato, abbiamo corso nella categoria Open A, con motori molto più potenti – ha spiegato l’artigiano-meccanico – portando a casa il titolo di vice campione italiano e poi quello di campione europeo, oltre al secondo “Trofeo Marco Simoncelli”». A quel punto il piccolo centauro ha detto stop alle mini moto per puntare al «Premoto 3». Ma servono sponsor. Chi volesse può contattare la famiglia a Fara, in via don Sturzo.

Leggi anche:  Legalità a scuola, piantato l'albero Falcone FOTO

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.

TORNA ALLA HOME