Sosta breve sì, ma da record. Hanno già fatto discutere i due cartelli posizionati nei giorni scorsi nel centro di Arcene.

Provocazione

Non è una novità che in molti centri storici i Comuni abbiamo istituito i parcheggi a cosiddetta “sosta breve”, utili per agevolare la rotazione delle auto nei parcheggi liberi soprattutto in prossimità di negozi e servizi. Ad Arcene però in piazza S. Michele e in via Suardi sono da poco comparsi due cartelli di sosta davvero particolari, che hanno abbassato il limite per la sosta a un solo minuto. “L’idea è stata mia – ha dichiarato la comandante della Polizia locale Giovanna Farina – Ovviamente si tratta di una provocazione. Nonostante ad Arcene ci siano moltissimi parcheggi infatti, molti automobilisti parcheggiano ancora sul sagrato della chiesa o in zone di divieto di sosta, spesso per la pigrizia di non fare due passi in più. La scena a cui troppo di frequente assistiamo è quella che vede l’automobilista di turno giustificarsi con l’agente che gli sta per fare la multa dicendo: l’ho parcheggiata qui solo un minuto, per andare a prendere il pane”.

Educare con ironia

Di qui l’idea di creare dei cartelli ad hoc. “Questi cartelli non sono presenti nel codice della strada, ma rappresentano una provocazione per coloro che non si attengono alle regole della strada – ha chiarito la comandante – Non si vuole penalizzare gli esercenti e i negozianti. L’obiettivo infatti è quello di educare i cittadini e abbiamo pensato di farlo con ironia, anziché scegliere la strada più severa che vedrebbe circa 30 sanzioni al giorno per parcheggio in divieto di sosta – ha proseguito la Farina – In questo modo diamo la possibilità di sostare per un periodo massimo di circa dieci minuti per dare il tempo di fare spese e acquisti veloci. Scaduto il tempo consentito però, scatta la sanzione. A scanso di equivoci a breve provvederemo a istituire delle regole chiare e ben visibili in prossimità di questi cartelli” ha concluso la comandante.

Leggi anche:  Addio a Maria, la decana del paese spentasi a 104 anni

TORNA ALLA HOME