Quattro gironi di deroga per lo spandimento di reflui agricoli nel campi in Lombardia. Si aprirà domani, martedì 14 gennaio, e si chiuderà venerdì 17 la seconda finestra temporale per l’utilizzo dei reflui zootecnici per il periodo invernale 2020.

Spandimenti, Rolfi: “Ora cambiare la legge”

La misura, prevista dai “Bollettini Nitrati Straordinari” e deliberata dall’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste (Ersaf) è prevista per periodi di massimo 15 giorni anche non consecutivi per il periodo di dicembre-gennaio. “Gli agricoltori chiedevano questo intervento per poter lavorare anche in questo periodo – fa sapere l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi – È fondamentale ripristinare la fertilità del terreno, per far fronte alle criticità di questi giorni. Ora è tempo – conclude l’assessore Rolfi – di mettere mano a una norma antica e anacronistica. Gli agricoltori non possono essere sempre in balìa delle emergenze e delle deroghe”.

Inquinamento, resta il blocco

“Nei comuni con più di 30mila  abitanti e in quelli aderenti su base volontaria nelle province di Milano dove sono attive le misure temporanee di primo livello e delle  province di Monza e Cremona in cui saranno attivate da martedì 13 gennaio, rimane invece in vigore il divieto di spandimento di liquami zootecnici”. Lo precisa una nota della Regione.

Leggi anche:  Festa Polizia locale, Regione premia 26 agenti a Pavia: c'è anche Seriate FOTO

TORNA ALLA HOME