Spirano sempre più green, inaugurata questa mattina, 10 aprile 2019, la prima colonnina di ricarica elettrica in paese.

Spirano sempre più green

Che il verde fosse il colore di Spirano eravamo abituati a vederlo, ma questa volta l’obiettivo è tutto diverso. Al centro ci sono l’ambiente e le nuove tecnologie, un binomio importante che ci può permettere di progredire rispettando il nostro Pianeta.

Inaugurata la colonnina di ricarica elettrica

Questa mattina, in via Matteotti, si è tenuto il taglio del nastro della prima colonnina di ricarica elettrica che servirà due posti per automobili e due per motociclette. Presenti il sindaco Yuri Grasselli e il presidente di Ressolar Gianluigi Piccinini, insieme al consigliere regionale ed ex primo cittadino Giovanni Malanchini e a Silvia Bugini, attivista di Lurano da anni in prima linea con la sua famiglia ( i Garabugi) per promuovere l’uso dell’auto elettrica.

Bando Green Line

La posa della colonnina, da cui sarà possibile ricarica l’auto o la moto gratuitamente, fa parte del bando Green Line vinto da 19 Comuni con la società Ressolar. Grasselli ha voluto, in questa occasione, confermare il proprio impegno per una Spirano più green mentre il consigliere Malanchini sottolineando la sua contrarietà ai divieti ha auspicato una nuova attenzione all’innovazione e alla tecnologia per contrastare l’inquinamento.

Leggi anche:  Trofeo Luciano Gandini, pescatori in gara anche sotto la pioggia FOTO

TORNA ALLA HOME