Sono in corso in questo momento gli stati generali della protezione civile organizzati dal Ccv (centro coordinamento volontari) di Bergamo.

Stati generali del volontariato

Centinaia di volontari di Protezione civile si sono incontrati questa mattina al Point di Dalmine in via Pasubio per parlare del futuro del volontariato bergamasco. I lavori si sono aperti questa mattina alle 9 con i saluti delle autorità. Presenti il sindaco di Dalmine Alessio Lorella, il comandante della locale di Dalmine Aniello Amatruda, l’assessore regionale Claudia Terzi, il responsabile regionale per la Protezione civile Massimo Noris, il presidente della consulta regionale del volontariato Dario Pasini e i rappresentanti della Provincia di Bergamo. Dopo i saluti inizieranno i lavori veri e propri: i volontari saranno suddivisi in tavoli di lavoro su temi specifici che alla fine della giornata si relazioneranno tra loro.

I tavoli di lavoro

Sono tre i temi su cui i volontari si metteranno al lavoro durante la giornata di oggi. Il primo tavolo si chiama “Cosa vogliamo e dove vogliamo andare” e nasce per dare voce al volontariato di Protezione civile in tutte le sue forme. Il secondo tavolo si concentrerà invece sulle specializzazioni che i volontari possono acquisire attraverso specifici corsi. Il terzo tavolo infine tratterà il tema della formazione per contribuire alla crescita dei volontari.

Leggi anche:  Verdello in lutto, addio alla centenaria Minnye Bonaldi

Primato bergamasco

E’ la prima volta che un Centro Coordinamento Volontariato organizza un evento di tale rilevanza a livello regionale. Un primato del Ccv bergamasco.