Stazione Treviglio Ovest nel degrado da mesi senza, bar, servizi igienici né sala d’attesa. I pendolari sono esasperati, ma il sindaco rassicura: “Abbiamo chiesto massima attenzione a Regione Lombardia”.

Stazione Treviglio Ovest nel degrado

I problemi sono iniziati (se così di può dire) lo scorso 20 aprile quando il bar della stazione Treviglio Ovest è stato chiuso per dare modo ai lavori di ristrutturazione dell’edificio di poter partire.

“Peccato che ad oggi ancora non si veda nessun segno di eventuali lavori – ha commentato il Comitato pendolari Bassa Bergamasca – Hanno posizionato solo due cartelli e anche sbagliati. Ci ritroviamo così, oltre che con i treni cancellati, anche senza bar, senza sala attesa e senza servizi igienici”.

Attivata Regione Lombardia

Una situazione che il sindaco Juri Imeri conosce bene e che è già stata portata all’attenzione di Regione Lombardia.

“È evidente che la responsabilità non è di Trenord, ma di Rfi – ha sottolineato il primo cittadino – Ho chiesto all’assessore regionale Claudia Maria Terzi di interessarsi alla questione, sapendo che è sempre attenta e disponibile alle istanze del territorio. L’assessore mi ha riferito di aver interpellato Rfi, che ha fornito i seguenti chiarimenti. I lavori cominceranno a settembre e si concluderanno entro il primo semestre 2019. I lavori riguardano la manutenzione straordinaria e il consolidamento delle strutture dell’edificio di stazione, nonché il rifacimento di tutte le finiture e degli arredi interni.  La chiusura preventiva dell’edificio si è resa necessaria per fare la caratterizzazione dei materiali e tutte le prove tecniche necessarie a definire gli interventi di consolidamento infrastrutturale dell’edificio. Ho chiesto all’assessore regionale di farsi carico di monitorare l’andamento dei lavori attraverso gli incontri tecnici periodici con Rfi e ho ottenuto ampia disponibilità in merito”.

Leggi anche:  Il Comune invita le donne a imparare a difendersi

TORNA ALLA HOME