L’Ospedale dei Poveri a Pandino, una struttura abbandonata, sta diventando un covo per i vandali. Alcuni ragazzini, imprudentemente, vi si introducono rischiando grosso perché l’edificio è chiuso da tanti anni e pericoloso.

La struttura abbandonata a Pandino

Ospedale dei Poveri, lo stabile di via Garibaldi diventa il nuovo “parco giochi” di alcuni ragazzini imprudenti. Lo stabile è stato abbandonato da ormai tanti anni e ora è in rovina. Appartiene all’Ospedale dei Poveri di Pandino. Ultimamente, però, alcuni ragazzini, presi probabilmente dalla noia estiva, vi si sono introdotti per esplorarlo. Ma probabilmente non sanno che, tra calcinacci e balaustre che crollano, il pericolo potrebbe essere dietro l’angolo. Ad aggravare la situazione anche qualche “piccolo” atto di vandalismo, come rompere dei vetri, arrampicarsi da un piano all’altro con una scala pericolante.

Le segnalazioni dei residenti

Quando, però, qualcuno che li ha visti ha fatto notare loro le conseguenze che avrebbero potuto avere, sono stati cacciati in malo modo e a parole. Molti residenti, compreso il pericolo, hanno fatto partire il tam tam mediatico sui social per segnalare a chi di dovere quanto sta accadendo. La struttura abbandonata di via Garibaldi è pericolosa. “Una situazione inaccettabile – hanno detto -. Lo stabile è pericolante e recintato in maniera che nessuno ci possa entrare. Così si sta sfiorando la tragedia”.

Leggi anche:  Al via i lavori sulla Paullese: restringimento di carreggiata e limiti di velocità

Le reazioni politiche

Ciò che sta succedendo all’interno della struttura abbandonata ha spinto la minoranza di Pandino a intervenire. “Meglio che qualcuno faccia qualcosa – hanno detto – prima che si ripeta la storia della vecchia scuola di Gradella. La struttura va messa in sicurezza e subito”. Il sindaco Maria Luise Polig, intanto, ha già inoltrato la segnalazione al presidente dell’Ospedale dei Poveri. “Non essendo la struttura di proprietà del Comune, ho inoltrato celermente immagini e segnalazioni a chi di dovere. Spero possano intervenire”, ha commentato.