I cittadini sono scesi in piazza questa mattina, sabato 15 giugno 2019, per manifestare contro i ritardi della tangenziale di Cassano.

Tangenziale di Cassano, la manifestazione

I cittadini sono scesi in piazza questa mattina, sabato 15 giugno 2019, a Cassano per manifestare contro i ritardi della tangenziale. Gli organizzatori dell’evento, Mario Cerri, Giovanni Albano e Andrea Savino del centrodestra cassanese hanno posizionato uno stand per la raccolta firme in piazza Garibaldi, riunendo una cinquantina di persone. Presenti anche alcune autorità, come l’assessore alla sicurezza di regione Lombardia Riccardo De Corato e il consigliere regionale Riccardo Pase.

In corteo fino al Municipio

I manifestanti hanno bloccato via Vittorio Veneto, percorrendo in corteo il tratto dalla piazza fino al Municipio al grido di “non stiamo bloccando la strada, è già bloccata”.
Il sindaco Roberto Maviglia e la Giunta hanno accolto una delegazione di manifestanti, accettando di sedersi insieme a un tavolo per fare il punto della situazione. Il primo cittadino ha ripetuto quanto dichiarato alla Gazzetta la scorsa settimana, annunciando una risposta della ditta appaltatrice entro una decina di giorni. Il nodo da sciogliere risulta ancora quello dei tempi riguardanti i collaudi dei manufatti presenti lungo i due tratti del cantiere.
L’assessore De Corato si è detto disponibile a organizzare un incontro con il sindaco di Città metropolitana Beppe Sala per cercare di sbloccare la situazione.

LEGGI ANCHE

Leggi anche:  Simpatiche Zampette 2019: ecco chi sono i vincitori FOTO

Tangenziale cassanese, altri cinque milioni per finirla

Tangenziale a Cassano d’Adda, a che punto siamo

Nuova promessa del sindaco di Cassano d’Adda: «Il cantiere della tangenziale riparte»

Il cantiere della tangenziale di Cassano d’Adda finisce in Regione e non solo

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.