Tre giovani campioni romanesi hanno raggiunto le finali del campionato di dama di Chianciano Terme.

Tre campioni

Aura Bottarelli, Nicolò Caniato Carminati e Maria Marcuzzi sono i tre ragazzi, che tra vittorie e sconfitte,si sono guadagnati il quarto posto ai campionati nazionali. Erano i più piccoli della competizione. E hanno rappresentato l’istituto G.B.Rubini.

Nazionali

Chianciano, città Europea dello Sport 2019, ha ospitato dal 10 al 12 maggio la finale dei Giochi Giovanili Scolastici di Dama, più alcuni importanti tornei di campionato Italiano. Le squadre partecipanti, complessivamente una cinquantina provenienti da tutta Italia per quasi 200 giovani al via, si sono qualificate per la Finale dopo aver superato varie selezioni (cittadine, provinciali, regionali e interregionali). La competizione si è svolta per gruppi separati per scuole  elementari, medie e superiori queste ultime suddivise in primo biennio (allievi) e ultimo triennio (Juniores) composte da ragazzi e ragazze.

Orgoglio romanese

I giovani si sono affrontati in due specialità del gioco della Dama: la ‘italiana’, ovvero il gioco tradizionale su damiera di 64 caselle e e la “internazionale”, scelta dalla Federazione Mondiale per le competizioni appunto a livello internazionale, che si gioca sulla particolare damiera di 100 caselle. “Romano è fiera di questi piccoli campioncini che con orgoglio hanno portato ai nazionali” Questa la soddisfazione degli accompagnatori dei ragazzi. Un risultato importante che fa ben sperare per il futuro della dama romanese, portata avanti in città dal Circolo di dama Locatelli.

Leggi anche:  Latitanti ed evasioni, controlli e arresti dei carabinieri nella Bassa

TORNA ALLA HOME