Treni Cremona-Treviglio: nella mattinata di oggi ancora disservizi e disagi per i viaggiatori.

Treni Cremona-Treviglio

Nella mattinata si è verificato un grave problema lungo la tratta Cremona-Treviglio. Il treno 10548 è stato soppresso e al suo posto viaggiava una monocarrozza diesel che ha provocato una situazione di estremo disagio per i viaggiatori. A denunciarlo sono il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, che a nome anche dei sindaci dell’asta ferroviaria ha inviato a Trenord, RFI e per conoscenza all’assessore regionale ai Trasporti e ai consiglieri regionali del territorio, una lettera di protesta, facendosi portavoce di tutti i viaggiatori. Come se non bastasse per venerdì 6 è stato pure proclamato uno sciopero.

Il testo integrale della lettera

“Egregi, siamo con la presente a lamentare due incresciosi disservizi occorsi stamane sulla tratta in oggetto.
In primis, è stato soppresso il treno 10458, ovvero l’ultimo e più frequentato treno diretto in servizio il mattino verso Milano. La sostituzione del convoglio è avvenuta con una littorina mono carrozza diesel. Il video che vi alleghiamo documenta lo scoramento, ma anche l’assurdità della scelta operata, con l’arrivo alla stazione di Crema. Non servono particolare intelligenza o competenza tenica per realizzare che è assurdo che i viaggiatori che usualmemte occupano 5 carrozze doppie riescano a salire su una sola carrozza.
Secondariamente, ci viene ssegnalata la gestione inappropriata del Capo Treno, il quale, invece di mostrarsi dispiaciuto per il disservizio arrecato all’utenza, avrebbe persino assunto atteggiamenti di maleducazione e arroganza.
Purtroppo i disservizi, i ritardi e le soppressioni sulla linea sono una costante, e se dovessimo fare ogni volta una segnalazione, verosimilmente dovremmo inoltrarvi un reclamo a giorni alterni. Ci facciamo interpreti di questa segnalazione per la gravità della stessa, perchè è assolutamente irrispettoso e poco dignitoso anche solo immaginare di far viaggiare i passeggeri, a quell’ora sulla tratta in oggetto, su un convoglio monocarrozza.
Come richiesto anche dai pendolari, chiediamo vi adoperiate, quando si presentano queste situazioni, per far tirardare il convoglio n°10456 affinchè sopperisca alla mancanza del n°10458, evitando soluzioni assurde come quella odierna”.

Il video

Il video che testimonia quanto successo pubblicato sulla pagina social del Comitato Pendolari Cremaschi.

Leggi anche:  Santa Lucia arriva a Pandino sul suo carretto tra due ali di folla FOTO

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!