Redazione, 10 gennaio 2017

Le dichiarazione del sindaco Juri Imeri in seguito alla sentenza del Tar in merito all’ex Foro Boario.

Ecco le parole di Imeri:

“La sentenza del Tar ci ha ovviamente sorpreso. Ritenevamo infatti, e riteniamo tuttora, che l’iter seguito da tecnici e amministratori – e proseguito con il Commissario – fosse quello corretto e le motivazioni della sentenza lasciano spazio alla possibilità di un appello che valuteremo nei prossimi giorni con i nostri tecnici e il nostro legale.

Siamo sereni e stiamo valutando gli esiti e gli scenari della sentenza, che ovviamente rispettiamo pur non condividendone i contenuti. Di certo, qualunque strada sceglieremo, rimaniamo convinti del fatto che l’area dell’ex Foro Boario vada riqualificata e il PGT su questo è chiaro prevedendo insediamenti residenziali e, inoltre, servizi e attrezzature pubbliche o per attrezzature turistico/ricettive o per esercizi commerciali al minuto, di somministrazione di alimenti e bevande fino alla media struttura di vendita, nonchè utilizzazioni produttivo-direzionali o artigianato di servizio. Non dimentichiamo peraltro che il piano attuativo presentato da Ossidiana riduce la volumetria ammessa sull’area.

Leggi anche:  Luf in concerto al castello di Cavernago in favore dell'autismo

Detto questo la sentenza c’è e va valutata; amministrare espone anche a queste situazioni che sono certamente antipatiche e spesso contraddittorie tra loro, ma lavoriamo con la massima serenità e concretezza per dar seguito alla complessiva riqualificazione dell’area dell’ex Foro Boario.

Siamo anche operativi, da fine 2016, per la definizione del bilancio di previsione 2017 al quale stiamo lavorando con buonsenso ed efficacia come è nel nostro stile, senza alzare i toni e con grande serietà. Ai cittadini interessano le azioni e la concretezza, e noi continueremo su questa strada”.