Da Bologna a Verona, da sabato 11 maggio a domenica 2 giugno l’Europa torna al Giro d’Italia. Anche per l’edizione 102 la Commissione europea si conferma partner istituzionale del grande evento ciclistico.
Un racconto lungo ventuno giorni all’insegna dell’ambiente e della sostenibilità, dello sport e della cultura, temi-chiave del Giro attraverso i quali l’Europa traccia il suo percorso lungo la penisola.

Decine di progetti sostenuti dall’Unione europea

Negli ultimi cinque anni l’Italia ha beneficiato e stanziato di oltre cento miliardi di euro di fondi europei per progetti dedicati a ricerca, ambiente, cultura e imprese. Lungo il percorso del Giro si trovano alcune delle migliaia di queste realtà.

Dalla Fondazione Cineteca di Bologna al Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino, Marchio del Patrimonio europeo, fino alle mura della Città dell’Aquila, solo per citarne alcuni. Ci sono progetti di ricerca e innovazione, parchi archeologici e naturali, decine di prodotti Dop italiani come il Prosciutto di Parma, investimenti per il sostegno alle piccole e medie imprese italiane.

Un camper dell’Unione europea

Come è ormai consuetudine, un camper con i colori della bandiera Ue si unirà al “serpentone” della carovana che segue il Giro d’Italia per informare e sensibilizzare i cittadini sulle politiche europee dedicate all’ambiente, allo sport, alla salute, alla mobilità sostenibile e alla sicurezza alimentare.

L’iniziativa, ideata e promossa dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, coinvolge attivamente la rete Europe Direct e quella dei centri di documentazione europea operanti in Italia.

Nuova partnership con le radio universitarie

Nuova invece la partnership stretta con le radio universitarie riunite sotto la sigla di RadUni, parte del format europeo Europhonica, i cui giornalisti accompagneranno quotidianamente la grande corsa ciclistica con interventi e interviste, un altro modo per rafforzare l’idea di Europa aperta e vicina ai giovani, la stessa che ha visto l’impegno di Antonio Megalizzi e Bartosz Orent- Niedzielski.

«Orgogliosi e onorati di partecipare»

«L’Europa è un battistrada lungo i percorsi che portano verso il traguardo di un’economia sostenibile e prospera. Il ciclismo è una mia grandissima passione e non potrebbe essere altrimenti per un olandese cresciuto in Italia. Sono quindi orgoglioso e onorato che la Commissione europea partecipi all’edizione 2019 del Giro d’Italia. Il ciclismo è un’attività sostenibile per eccellenza e il Giro darà un importante esempio coniugando la sostenibilità con la gestione di un grande evento sportivo», ha dichiarato il Primo Vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans.

«Eventi sportivi fondamentali per la cultura e l’identità europea»

«Grandi eventi sportivi come il Giro d’Italia sono elementi fondamentali per la cultura e l’identità europea. Partecipando a questa edizione vogliamo mettere l’accento su come i progetti finanziati dall’Unione europea contribuiscono allo sviluppo economico e culturale delle regioni europee, avvicinando i popoli e aiutando a costruire comunità», ha affermato il Commissario all’istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport Tibor Navracsics.

Progetti sostenuti dalla Ue lungo il Giro d’Italia 2019

Ecco una selezione di progetti sostenuti dalla Ue lungo il Giro d’Italia 2019. Seguite le tappe su ec.europa.eu/italy/events/uealgiro_it o i social network FBInstagramTwitter.

 

Tappa 1 – Sabato 11 Maggio / Bologna – S. Luca – Bologna

  • Tecnopolo-Rizzoli Ricerca e Big Data
  • Onda Solare, un veicolo innovativo che si muove esclusivamente con l’energia solare
  • Fondazione Cineteca di Bologna per la formazione specialistica cinematografica
  • Laboratorio immaginazione, nato dalla riqualificazione di Sala Borsa, Urban Center, Palazzo e Galleria d’Accursio
  • Mobilità sostenibile con i progetti Civitas-Mimosa

Tappa 2 – Domenica 12 Maggio / Bologna – Fucecchio

  • Bologna, il Cinema Ritrovato e il suo Festival – Archivio Cinematografico e laboratorio
  • L’immagine Ritrovata
  • Gal BolognAppennino, la Via degli Dei, EuroVelo n° 7 e Ciclovia del Sole
  • Prato, Museo del Tessuto

Tappa 3 – Lunedì 13 Maggio / Vinci – Orbetello

  • Certaldo, Festival Mercantia e Mistery & Drolls
  • Siena Progetto Prima (Partnership for research and innovation in the Mediterranean Area)
  • Colle Val D’Elsa, restauro del conservatorio San Pietro
  • Il Cipresso agente della lotta al cambiamento climatico

Tappa 4 – Martedì 14 Maggio / Orbetello – Frascati

  • Giglio, Monte Argentario, Orbetello Mobilità sostenibile, veicoli a sola trazione elettrica
  • Vetralla Digitale
  • Frascati Digitale

Tappa 5 – Mercoledì 15 Maggio / Frascati – Terracina

  • Rewetland, per un uso sostenibile delle risorse idriche
  • Agro pontino, fattorie sostenibili

Tappa 6 – Giovedì 16 Maggio / Cassino – San Giovanni Rotondo

  • Museo e sito archeologico di Pietrabbondante
  • Progetto Integrato Territoriale Alto Molise e Mainarde
  • Venafro, palazzina Liberty
  • Sostegno alle imprese nell’area di Venafro, Campochiaro e Bojano
  • Sostegno agli agricoltori e alle aree rurali in Molise
  • Riccia Borgo del benessere
Leggi anche:  A sette anni disegna il logo del "Giocagol"

Tappa 7 – Venerdì 17 Maggio / Vasto – L’Aquila

  • Regione dei Parchi
  • Abruzzo Easy Connecting e RegEnergy
  • L’Aquila: le Mira della città, gli impianti sportivi, il Tribunale
  • Chieti sostenibile
  • Interventi nelle scuole (ex Ipia Pomilio)

Tappa 8 – Sabato 18 Maggio / Tortoreto Lido – Pesaro

  • Ciclovie delle Marche
  • Fermo, prestito d’onore e rilancio del commercio al dettaglio
  • Recanati e il Museo Beniamino Gigli al Teatro Persiani
  • Museo del Mare a Porto Recanati
  • La Strada Regia Postale della Via Lauretana
  • Il Programma Integrato dell’area urbana pesarese e il Fiume Foglia
  • Il distretto Culturale del Piceno
  • Le imprese del settore calzaturiero
  • Progetti per l’ambiente e per il fiume Ete Vivo
  • L’energia intelligente, progetto per la provincia di Ancona

Tappa 9 – Domenica 19 Maggio / Riccione – San Marino

  • Riccione, Ex fornace Hoffmann
  • Piadina, prodotto a marchio Igp
  • Museo del Territorio dalla ex fornace Piva di Riccione

Tappa 10 – Martedì 21 Maggio / Ravenna – Modena

  • Ravenna, Museo Classis e Laboratorio aperto
  • Port of Ravenna Fast Corridor
  • Parco della Creatività a Modena
  • Aziende Elettriche Modenesi e Teatro delle Passioni
  • Restauro della casa natale di Enzo Ferrari, galleria espositiva e Museo dei Motori Ferrari

Tappa 11 – Mercoledì 22 Maggio / Carpi – Novi Ligure

  • Carpi – Palazzo dei Pio, Museo della Città, Cortile di Levante, Cortile d’Onore
  • Festival Internazionale delle Abilità Differenti – Carpi, Modena, Bologna
  • 10 laboratori aperti in Emilia Romagna per riqualificare e rivitalizzare i centri storici
  • Comune di Reggio Emilia, Chiostri di San Pietro e Laboratorio aperto
  • Comune di Parma, Chiostri del Correggio e Laboratorio aperto
  • Comune di Piacenza ex chiesa del Carmine e Laboratorio aperto sulla mobilità e logistica sostenibile
  • Prodotti Dop, nella regione il più alto numero di prodotti in Europa nella categoria food

Tappa 12 – Giovedì 23 Maggio / Cuneo – Pinerolo

  • Cuneo Progetto Integrato di Sviluppo Urbano della città
  • Castello della Manta
  • Parco Fluviale Gesso e Stura
  • VéloViso, vie del cicloturismo tra Italia e Francia
  • Alpi del Sud, valorizzazione del patrimonio archeologico transfrontaliero
  • La nocciola tonda gentile trilobata Igp

Tappa 13 – Venerdì 24 Maggio / Pinerolo – Ceresole Reale

  • Avigliana, le LIM nelle scuole
  • Reano, Museo Civico della Cappella della Pietà

Tappa 14 – Sabato 25 Maggio / Saint-Vincent – Courmayeur

  • Castello di Quart
  • Aosta in bicicletta e rete ciclabile turistica dell’Envers
  • Ampliamento dell’area megalitica, Museo e parco archeologico di Saint-Martin-de-Corléans ad Aosta

Tappa 15 – Domenica 26 Maggio / Ivrea – Como

  • Ivrea, Bioindustry Park del Canavese a Colleretto Giacosa
  • da Como a Sorico, via Regina Lariana, Cammini della Regina Italia-Svizzera
  • Salvaguardia faunistica del Parco Ticino

Tappa 16 – Martedì 28 Maggio / Lovere -Ponte di Legno

  • “Lungo i crinali”, percorsi nella Val Camonica
  • Eurovelo e Bicitalia, percorsi di bike network e e-bike
  • Aprica e l’illuminazione sostenibile

Tappa 17 – Mercoledì 29 Maggio / Commezzadura– Anterselva

  • Melissa Museo casa delle Api a Croviana
  • Chiesa di Pieve di Santo Stefano a Revò
  • La Tramvia del Renon

Tappa 18 – Giovedì 30 Maggio / Valdaora – Santa Maria di Sala

  • Il Gal Alto bellunese e gli interventi nelle comunità rurali
  • 128 siti protetti di Rete Natura 2000

Tappa 19 – Venerdì 31 Maggio / Treviso – San Martino di Castrozza

  • Chiesa di Santa Margherita a Treviso
  • Ospedale Ca’ Foncello
  • Itinerari e interventi di riqualificazione nel Primiero-Parco Paneveggio e Pale di San Martino

Tappa 20 – Sabato 1 Giugno / Feltre – Croce d’Aune

  • Pieve Tesino, Museo Casa De Gasperi
  • Progetto CirculAlps per il Centro di Studi Alpino Pieve Tesino
  • Pieve Tesino Museo PerVia delle Stampe e dell’Ambulantanto
  • Cinte Tesino e Museo del Moleta

Tappa 21 – Domenica 2 Giugno / Verona (circuito urbano)

  • Amarone della Valpolicella Dop, Bardolino Superiore Dop, Bardolino Dop
  • Interporto di Verona
  • Intcatch per monitoraggio del Lago di Garda
  • Rights4kids – Spettacoli teatrali per promuovere la Convenzione sui diritti dell’infanzia