Oriocenter compie vent’anni, e lo fa in grande stile. Da poche ore, Rtl 102.5 ha iniziato a trasmettere la pubblicità dell’evento più importante nell’ambito dei festeggiamenti per il compleanno del grande centro commerciale. Discoteca Nazionale, trasmissione storica della radio più ascoltata d’Italia, trasmetterà in tutta la nazione proprio dal selected store più grande d’Italia: Oriocenter appunto, che nel giorno del suo ventesimo compleanno (il 24 novembre) diventerà la «discoteca più grande d’Europa».

Vent’anni di Oriocenter

Sarà quindi un incontro tra numeri uno l’evento per i vent’anni di Oriocenter, occasione che si promette imperdibile, con i 280 negozi aperti fino a mezzanotte e l’area di food court e Uci addirittura fino all’una. «24 novembre 1998, 24 novembre 2018: vent’anni insieme. Oriocenter: mai così grande, mai così unico». La pubblicità dell’evento è sontuosa, e grazie a quella Oriocenter è entrato nelle auto e nelle case di milioni di persone in tutta Italia. Del resto è «Big and Unique», come recita il suo slogan. Per chi non lo sapesse, Discoteca Nazionale è una trasmissione radiofonica di Rtl 102.5 condotta da Angelo Di Benedetto e Andrea De Sabato, con musica mixata dal dj Angel Gravagno, più noto come Dj Sautufau.

Da centro commerciale a discoteca

Ogni sabato, da mezzanotte all’una, Discoteca Nazionale trasmette musica dance e house con un occhio per le hit commerciali del momento: proprio come una vera discoteca. Nato nel 2013, il programma lega la sua storia alla Sicilia, e specialmente al Caparena Club di Taormina, da dove venivano trasmesse le dirette nella prima stagione: in quell’estate, il programma doveva andare in onda fino al 25 agosto, ma il successo riscontrato convinse Rtl a “prorogare” il finale di stagione. Successo che ha permesso alla trasmissione di continuare ad accumulare ascolti e consensi, fino a questa collaborazione con Oriocenter.

Leggi anche:  Lettera a Conte dalle Regioni padane per una strategia condivisa

Tutto cominciò da “Un’area di zanzare e nebbia”

In questi vent’anni, Oriocenter è passato dall’essere un progetto guardato con scetticismo a diventare una delle realtà più vincenti dell’intera nazione. Due anni fa, Antonio Percassi, in un’intervista rilasciata a Bergamopost raccontava di quando la gente lo guardava storto perché aveva comprato «un’area di zanzare e nebbia». Insomma, in vent’anni si è fatta tanta strada. Ed è giusto che si festeggi nel migliore dei modi. Oggi, a maggior ragione, con Rtl che scandisce il nome di Oriocenter, le parole allora pronunciate da Percassi sembrano ancora di più quelle di un uomo che sa di avere avuto un colpo di genio. Anche perché il centro è diventato oggi una vera e propria città frequentata da milioni di persone. Che il 24 novembre potranno fare festa.

TORNA ALLA HOME