Nuovo volto per piazza Maggiore a Camisano e in arrivo una nuova fermata del bus.

Una fermata in più

Sono partiti lunedì i lavori di restailyng dell’area pubblica antistante il Comune e la chiesa parrocchiale. L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Adelio Valerani, infatti, ha deciso di mettere mano in prima battuta al percorso degli autobus che transitano in piazza Maggiore. «La nostra piazza è stata per anni capolinea e unica fermata degli autobus del servizio pubblico, creando purtroppo la necessità di manutenzione alla pavimentazione in sanpietrini, rovinata dal continuo transito dei mezzi pesanti – ha spiegato – Per evitare questo problema abbiamo quindi deciso di spostare la fermata dei bus all’esterno della piazza, lungo via Roma, e di istituirne una aggiuntiva in via Trieste, nei pressi della caserma dei carabinieri, così da servire anche l’utenza che risiede dall’altro capo del paese». Il sindaco ha quindi effettuato i sopralluoghi con gli addetti dell’agenzia del trasporto pubblico del bacino Cremona Mantova che hanno dato parere favorevole all’istituzione della nuova area di sosta per l’attesa del bus.

Leggi anche:  Booksharing, a Caravaggio nove stazioni di scambio e 450 libri

Più sicurezza per i pedoni

«Tolta la fermata dall’interno della piazza abbiamo deciso di modificarne la viabilità – ha proseguito Valerani – La zona di fronte all’ingresso del municipio diventerà pedonale, con transenne e un marciapiede rialzato che non ne permetta in transito. Quello che oggi è il senso unico del tracciato centrale della piazza diventerà a doppio senso di marcia e i parcheggi laterali verranno rimossi, creandone quattro sostitutivi di fronte alle abitazioni a nord ovest dell’area pubblica».

Attenzione anche per l’arredo urbano

A giovare di questo restilyng sarà anche l’arredo urbano. «Abbiamo provveduto a ordinare delle nuove panchine e dei nuovi cestini – ha concluso il sindaco – Ciò che dismetteremo dalla piazza andrà a servire altre zone del paese in modo da non sprecare nulla. Siamo certi di apportare una miglioria per la creazione di un’oasi sicura per i pedoni che accedono ed escono dal Comune». La spesa è di circa 6mila euro.