Continuano gli open day negli impianti Italcementi: sabato 28 settembre 2019 la cementeria di Rezzato-Mazzano (BS)  ha aperto le porte alla comunità locale.


Nel pomeriggio i visitatori hanno potuto raggiungere i vari reparti con un trenino, accompagnati dai dipendenti che per l’occasione si sono trasformati in vere e proprie “guide”. E’ stata l’occasione per molti cittadini per scoprire da vicino il processo di produzione del cemento.

Le visite sono poi continuate con un percorso tra gli stand informativi offrendo la possibilità di constatare l’impegno di Italcementi a favore della sostenibilità, l’ambiente, la sicurezza sul lavoro, la qualità e l’innovazione dei prodotti.

L’impianto è stato profondamente rinnovato in questi anni e oggi è una delle cementerie più green d’Europa.

Italcementi consolida ancora di più la propria leadership nel mercato italiano dei materiali per le costruzioni, riaffermando il suo ruolo di primo piano nel panorama industriale nazionale.

Oggi questa realtà, le cui radici affondano nella seconda metà del XIX secolo a Scanzo (Bg),  è formata da 8 cementerie a ciclo completo, 1 impianto per prodotti speciali, 7 centri di macinazione del cemento, 110 impianti di calcestruzzo e 15 cave per inerti.

Leggi anche:  Illuminazione pubblica sostenibile? Il modello di Monterotondo

Il pomeriggio di festa  è stato reso ancora più interessante grazie un’area giochi per i bambini con la Scuola Calcio del Ciliverghe e una degustazione di prodotti tipici del territorio a cura degli Alpini di Rezzato e Mazzano.

Molte le associazioni locali che hanno fatto da contorno alla manifestazione e che hanno contribuito a confermare interesse e successo da parte del pubblico.