Commenti Recenti

Mi riferisco all’articolo “San Nicolò porta in dono… una valanga di sanzioni?”.
Che senso ha criticare l’operato dell’Agente della Polizia Locale per l’ordinanza che cercava di evitare il parcheggio dei soliti furbi nel mezzo della sagra? Tra l’altro dove l’amministrazione comunale non ha provveduto a installare i previsti cartelli di divieto non è stata comminata nessuna sanzione. Quindi?

7 dicembre alle 08:48

Non sono un cacciatore e non sono un animalista ma non capisco perché prendersela così tanto. L’uomo caccia fin dalla preistoria. È sempre stata una forma di sostentamento per la vita della razza umana stessa. Queste persone che hanno aggredito un povero vecchio, non sono meno di quei cacciatori che usano cani e gruppi per sparare un singolo animale. Un gruppo di ragazzi ha cercato, accerchiato, impaurito e poi aggredito un singolo essere umano. Anche questa è caccia

6 dicembre alle 22:33

…dimenticato cari filantropi, state tremando perché vengono a mancare i “fondi”?

5 dicembre alle 22:55

1) Abbiamo una disoccupazione alle stelle, ma a questi “filantropi” dei padri di famiglia italiani disoccupati NON IMPORTA.
2) Se le famiglie italiane ricevessero i sussidi che ricevono quelle extracomunitarie, di figli se ne farebbero di più (se io sono in ritardo con il pagamento della mensa ricevo messaggi minatori, gli extracomunitari possono cumulare €. 2000,00 di mancati pagamenti che va bene; per non parlare delle spese dello scuolabus….). Ma per i filantropi è giusto che sia così!

5 dicembre alle 22:53

…torni pure in Egitto se la scuola italiana non piace.
Vediamo com’è stato trattato Regeni dai democratici egiziani

5 dicembre alle 22:46

Ottimo eeee pienamente soddisfatto di essere un trevigliese

4 dicembre alle 23:05

che eroi 🤣🤣🤣 …. vabbè se hanno tempo da perdere coi bambini buon
per loro

4 dicembre alle 12:35

la prossima volta di che ti sei sbagliato e impiombagli il didietro

3 dicembre alle 18:14

accade spesso,gli animalisti sono delle bestie piuttosto vili visto che se la prendono solo con gli anziani

3 dicembre alle 17:43

Vorrei un chiarimento sul significato della frase finale, perchè sono sicuro che gli estensori della lettera non volessero minacciare nessuno con queste parole quindi è bene che rassicurino tutti sul carattere pacifico del loro impegno, che non dubito sussista

3 dicembre alle 10:28

Non ci credo manco se lo vedo

3 dicembre alle 01:09

Non ci credo nemmeno se lo vedo. Bugiardi maledetti. Quante volte gli ho chiesto di allontanarsi dalle abitazioni e mi hanno minacciata con insulti pesanti puntandomi il fucile?

2 dicembre alle 22:44

Bravissimi a tutti,sono molto contento che anche treviglio ha dei chirurghi cosi bravi.complimenti a tutti.

30 novembre alle 19:00

pechè il mio medico di famiglia non ha ricevuto il vaccino per tutti i pazienti aventi diritto? io sono a rischio e se lo voglio fare l”ho acquistato. è giusto?

27 novembre alle 16:12

Buonasera, sono una paziente oncologica di 51 anni in follow up operata per un carcinoma al seno ad aprile 2013, considerata ad alto rischio di recidiva in quanto per vari motivi non ho terminato il cicli di chemioterapia. Il 15 maggio 2018 dopo la visita di controllo oncologia mi è stata prescritta una mammografia+ecografia mammaria bilaterali da eseguire a maggio 2019. appena uscita dalla visita mi sono recata al Cup dell’ospedale di Treviglio ma le agende per il 2019 non erano ancora aperte. Ho continuato a chiedere per la prenotazione dei suddetti esami con cadenza settimanale o quindicinale fino ad oggi con il risultato che ai primi di novembre le agende sono tutte piene in questa Azienda Ospedaliera fino a settembre 2019 . Quindi ho perso il primo treno. Ma non è finita. Il 22 novembre 2018 ho fatto un’altra visita di controllo oncologica dalla quale sono uscita con l’impegnativa per prossimo controllo oncologico il 25 giugno 2019 con mammografia, ecografia mammaria che non sono ancora riuscita a prenotare in questa Azienda più un’impegnativa per ecografia addome completo. Mi sono recata in Radiologia per la prenotazione dell’ecografia. . . gli appuntamenti sono a settembre 2019. Quindi ho perso anche il secondo treno! Questo è il mio percorso oncologico post intervento.

26 novembre alle 19:05

Una notizia bellissima! Treviglio non poteva rimanere senza cinema!

25 novembre alle 18:38

C’è un errore nel titolo: non sono “le ragazze di Devicenzi”, ma di Coach Mario Quartana

25 novembre alle 14:53

Dispiace per i colleghi di Treviglio costretti a manifestare come si deve da soli…noi di BG sembra stiamo andando alla guerra con le braccia alzate e le “braghe” calate…grazie ai nostri rappresentanti sindacali,omertosi fino alla fine!!!

23 novembre alle 14:07

Continuiamo con la lotta ai cesarei costi quel che costi… tanto sono le famiglie e i feti a pagare. Gravidanza oltre termine…travaglio a tutti i costi e alla fine ventosa. Sarebbe bello conoscere: la documentazione clinica, posizione e stazione del feto (ossia partogramma), CTG, e se uso di ossitocina e kristeller insieme alla ventosa , tutto per fare il vaginale a tutti i costi che nulla ha di naturale. Aspettiamo ricordandoci Arduini 2003…”Il nostro Paese presenta la piu bassa percentuale di applicazione di forcipe e ventosa in tutta Europa. Se si sommano le percentuali di utilizzo di forcipe e ventosa in Europa al dato dei parti distocici si rileva un numero inferiore di tagli cesarei ma il numero di parti distocici resta invariato. In Europa la distocia si pone intorno al 34-35 per cento; alcuni la risolvono utilizzando il forcipe e il taglio cesareo, altri utilizzando la ventosa e il taglio cesareo; in Italia invece si risolve quasi esclusivamente con il taglio cesareo.Se non si vogliono parti distocici si deve pagare un costo che puo` essere rappresentato vuoi dal taglio cesareo vuoi dall’utilizzo del forcipe.La scelta adottata dall’Italia e` stata comunque pagante: nei primi anni Ot-
tanta l’Italia era penultima in Europa, seguita solo dal Portogallo; nel 2000 l’Italia e arrivata ad essere prima in Europa, superando i Paesi della Scandinavia…”
Senato della Repubblica XIV Legislatura –2– 12ª Commissione
3º Resoconto Sten.(29 ottobre 2003)

22 novembre alle 13:41

Non bastavano i tagli e le ristrutturazioni già effettuate anni or sono. Ancora sempre i lavoratori a pagare. Perché non si dice che circa un anno fa la stessa azienda ha goduto di un’uscita in prepensionamento di decine di operai. Qui si vuole fare gli imprenditori sulla pelle de lavoratori e dello Stato. Questo non è fare impresa. Così son buoni tutti a fare gli imprenditori. Gli operai hanno già pagato. E questo avviene da molti molti anni già con le altre proprietà. Ma nel frattempo nessun aumento dell’occupazione ne di salario. Solo tagli e sacrifici per riempire la pancia dei padroni.
Adesso basta! Fanno bene a protestare gli ex colleghi di Eg e di NIIAG. Che si tagliassero gli stipendi i padroni che ne hanno già troppi di soldi. Vergogna, vergogna.
Avanti così colleghi. Senza paura!

21 novembre alle 00:02

Sono un ex dipendente Eurogravure. Da anni i lavoratori sono sotto pressione da parte dele varie proprietà che si sono avvicendate dalla nascita della EG. Nessuno dice che però questa azienda non ha mai incrementato il numero degli occupati. Anzi, fino a un anno fa ha fruito di un’ulteriore prepensionamento di diverse decine di persone per non parlare delle varie riorganizzazioni che hanno solo comportato più sacrifici per i dipendenti senza alcun vantaggio salariale. La nuova proprietà, Pozzoni, quando è subentrata conosceva bene la situazione e si è trovato già il lavoro fatto. Però probabilmente non basta. Appiattimento dei salari e massimo sfruttamento della forza lavoro. Questo non è essere imprenditori ma ben altro.
Gli ex colleghi quindi fanno bene a protestare, questi cosidetti imprenditori non meritano di essere chiamati tali. Avanti così!

20 novembre alle 16:23

Fateci sapere anche se pagheranno le multe !!!!

19 novembre alle 15:14

A quando la pulizia totale di questi delinquenti a Zingonia ?? Cosa aspettano a demolire le torri e a rimandare al loro paese i clandestini, i tossici, i trans e gli spacciatori ??? Cosa ci sta a fare un centro di cultura islamico se non per fomentare l’odio contro gli italiani ???

19 novembre alle 15:07

L’incontro era organizzato dalla Diocesi. O la diocesi non è cattolica oppure gli ultracattolici esistono.

19 novembre alle 14:55

Giornalisti pagliacci. Partoriscono solo slogan e menzogne. Come la storia degli “ultracattolici”, per definire chi è solo cattolico. Cambiate mestiere! Diffamatori e bugiardi!

19 novembre alle 11:57