Le transenne sono state posizionate sul sagrato da diverse settimane, ma dei lavori di manutenzione al tetto della chiesa per ora neanche l’ombra.

La vicenda

Una tranquilla domenica mattina dal tetto della chiesa di Trescore Cremasco sono caduti dei calcinacci, che sono fortunatamente finiti al suolo senza colpire o procurare danni a nessuno. Da quel giorno, si è successivamente provveduto a mettere in sicurezza l’area, nell’attesa dell’intervento che però non è mai arrivato.

Mancano le risorse

Il motivo principale di questa lunga attesa è da ricollegare essenzialmente a una mancanza di fondi. Per mettere mano alle coperture infatti servono i soldi e proprio per questo, già sette mesi fa, i sacerdoti avevano lanciato la “Prima operazione coppi”, una lotteria finalizzata ad aiutare la parrocchia ad affrontare le spese per i lavori al tetto e per il restauro dei mobili della sacrestia.

Il flop della lotteria

L’originale tentativo di raccoglierei fondi necessari attraverso la lotteria però non ha purtroppo funzionato granché. L’offerta base era di dieci euro a coppo, forse un alta per i tempi di crisi economica correnti. Sta di fatto che il tetto è ancora da sistemare, le transenne sono ancora al loro posto e l’emergenza si fa sempre più urgente.