Foto di copertina di Cesare Pereno dal gruppo Facebook “Sei di Ciserano se”

E’ stato arrestato ieri il senegalese attore di una serie di episodi di violenza  culminati due settimane fa quando due donne e un uomo erano stati aggrediti nel bar in piazza Giovanni XXIII a Ciserano.

Aggrediti nel bar in piazza

I fatti si sono svolti lunedì 23 settembre in un bar della piazza centrale del paese. Un senegalese, già noto per i numerosi episodi di violenza di cui si è reso protagonista, aveva già messo le mani addosso a un uomo verso mezzogiorno. Alle 4 del pomeriggio era tornato nel bar e aveva provato a ordinare da bere. La barista, vedendolo ubriaco, si era rifiutata. Una presa di posizione che le è costata un pugno in faccia tale da mandarla in ospedale. Intervenuta un altra ragazza, incinta, era stata spintonata. Il titolare del locale a quel punto aveva scagliato un posacenere addosso al senegalese, che aveva però raccolto un coccio dell’oggetto frantumatosi a terra e l’aveva usato per ferire al volto il barista. Una vicenda che aveva suscitato non poche polemiche.

Leggi anche:  Salta la demolizione dell'ex cinema Giardino di Cassano d'Adda

Arrestato senegalese di 29 anni

Ieri mattina però i carabinieri della Tenenza di Zingonia lo hanno individuato e catturato. Il senegalese, un 29enne, era ricercato da qualche giorno perché destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal GIP di Bergamo per i reati di minacce e lesioni. Il fermato è stato poi condotto presso il carcere di Bergamo. “Era un personaggio conosciuto – ha spiegato l’assessore Enea Bagini – ma nessuno lo aveva mai denunciato, per questo nei suoi confronti non si era potuto fare nulla. Non è una persona malata per la quale sarebbe stato possibile predisporre un trattamento sanitario obbligatorio. Si tratta semplicemente di una persona violenta. Come è stato denunciato, sulla base anche dell’allarme che questi continui episodi suscitavano in paese, dimostrato anche dagli articoli di stampa, è stato arrestato”.

LEGGI ANCHE: Blitz interforze a Zingonia: un arresto e controlli per lavoro nero FOTO

TORNA ALLA HOME