Era andato alle giostre con l’hashish ma è stato fermato dai carabinieri impegnati nei controlli straordinari per la festa della Madonna delle Lacrime.

Controlli straordinari

Soprattutto il sabato e la domenica, nell’area attrezzata delle giostre in via Roggia, i militari dell’Arma, sia in divisa che in borghese, monitorano il flusso di persone, soprattutto giovani e giovanissimi, che si aggregano alla fiera. La finalità è quella di prevenire reati contro la persona (es. risse, aggressioni, ecc.), contro il patrimonio (rapine, furti, danneggiamenti, ecc.) o reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti. Per tali ragioni, oltre ai militari della Stazione di Treviglio arrivano rinforzi anche dalle altre Stazioni Carabinieri della Pianura Bergamasca. Per tutti i fine settimana, nello specifico, è stato previsto il servizio operativo con la Stazione Mobile con pattugliamento appiedato dedicato. Inoltre, il Nucleo Radiomobile della città effettua soste mirate nella zona e personale in borghese esegue interventi repressivi all’occorrenza.

Alle giostre con l’hashish

Ieri pomeriggio, in particolare, un 19enne originario di Caravaggio (BG) è stato fermato dai militari dell’Arma con dell’hashish e della marijuana, che gli sono stati sequestrati insieme ad un grinder (trita droga). Al giovanissimo detentore di droghe è stata anche ritirata la patente di guida secondo la normativa vigente. La sua posizione è stata anche deferita alla Prefettura di Bergamo per le sanzioni di competenza.

Leggi anche:  Va a giocare a bowling ma paga con 50 euro false

Controlli fino a fine mese

Sino alla fiera di fine febbraio e dei primi di marzo proseguiranno quindi senza soluzioni di continuità analoghi controlli straordinari del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio con l’obiettivo primario di evitare potenziali condizioni di rischio per la sicurezza pubblica.

TORNA ALLA HOME