(foto d’archivio)

Non accennano a diminuire, nonostante sia il mese di agosto, gli incidenti sul lavoro in Lombardia. Dopo la morte ieri del romanese Alessandro Vezzoli quattro persone oggi sono finite in ospedale in gravissime condizioni. Due nel Bresciano e due nel Cremonese.

Ancora due gravi incidenti sul lavoro in Lombardia

La cronaca ci porta a Brescia dove poco prima delle nove di oggi, venerdì 9 agosto, si è verificata una esplosione in una ditta, in località Caionvico. Un uomo di 29 anni e uno di 33 sono rimasti ustionati.  I due feriti sono stati intubati e portati d’urgenza al Civile di Brescia e al Niguarda di Milano in codice rosso a causa delle gravi ustioni.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU BRESCIASETTEGIORNI.IT

Sempre questa mattina, ma a Cremona, due persone sarebbero rimaste coinvolte in un grave incidente sul lavoro all’interno dell’acciaieria Arvedi Spa. Si tratterebbe di uno schiacciamento. Al momento i nostri colleghi del quotidiano online GiornatediCremona.it, che stanno seguendo l’evolversi della situazione in diretta, parlano di situazione molto critica. 

Leggi anche:  Addio Giancarlo, volontario d'oro col cuore in Africa

Nella stessa ditta, meno di quattro mesi fa, aveva perso la vita un magazziniere 28enne.

DETTAGLI SU GIORNALEDICREMONA.IT

TORNA ALLA HOME