I carabinieri della  stazione di Bagnolo Cremasco  hanno arrestato per droga un 30 enne, beccato a spacciare fuori da una pizzeria di Crema.

Spaccio fuori dalla pizzeria

Nel parcheggio di una pizzeria posta alla periferia di Crema ai confini del territorio con Bagnolo Cremasco una pattuglia dei carabinieri ha notato la presenza di due autovetture a bordo delle quali c’erano due giovani. I due alla vista dell’auto dei carabinieri si sono abbassati all’interno dell’abitacolo nel tentativo di non farsi vedere. Un tentativo che però è risultato vano.

Cocaina, marijuana e contanti

I carabinieri infatti si sono accorti della mossa repentina e hanno deciso di procedere al controllo dei due. Uno di questi deteneva una dose di hashish mentre l’altro aveva addosso 5 involucri contenenti circa 5 grammi di cocaina e contanti per  oltre 1000 euro. La successiva perquisizione locale del 30 enne, celibe, nullafacente, dimorante in una casa aler del Comune di Crema ha permesso di rinvenire un involucro di cocaina del peso di 40 grammi circa nonché della marijuana, una bilancina di precisione e della sostanza da taglio.

Leggi anche:  Crema, 74enne aggredita a Santa Maria SIRENE DI NOTTE

Arrestato per droga

D.G., già arrestato nel 2006 per spaccio di droga a scuola, è stato  messo in regime di arresti domiciliari e nella mattinata odierna è stato tradotto innanzi al Tribunale di Cremona per la convalida. Il processo è stato rimandato al 19 aprile. Il giovane nel frattempo rimarrà in regime di arresti domiciliari.

Cocaina purissima

Dall’analisi dello stupefacente destinato alla movida cremasca, e emerso  che la cocaina era pura al 80 %. Una volta tagliata avrebbe dunque triplicato il suo peso ed avrebbe fruttato diverse migliaia di euro. L’altro giovane è stato segnalato alla Prefettura di Cremona come tossicodipendente.