Arresti ed espulsioni. Sono questi i risultati del maxi blitz scattato questa mattina alle prime luci dell’alba nei palazzoni di Zingonia. Impegnati 50 carabinieri con cani antidroga per un’operazione di “bonifica” degli ultimi due condomini rimasti agibili,“Anna 1” e “Athena 3”.

Arresti ed espulsioni

Nel blitz di questa mattina a Zingonia è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 37enne marocchino, clandestino sul territorio nazionale e pregiudicato per reati specifici. Nella sua disponibilità sono stati rinvenuti circa 20 grammi di droga (tra hashish e cocaina) suddivisi in più dosi. Lo straniero è stato portato in carcere a Bergamo e nei prossimi giorni sarà sottoposto ad interrogatorio di convalida. E’ stato, inoltre, rintracciato un 50enne italiano destinatario da un ordine di carcerazione per reati contro la persona emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penale della Procura della Repubblica di Bergamo. L’uomo è stato arrestato e condotto in carcere a Bergamo.

Dieci irregolari fermati e denunciati

I militari hanno rintracciato dieci stranieri, tra marocchini e nigeriani, clandestini sul territorio nazionale. Sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di clandestinità ed avviati in Questura a Bergamo, all’Ufficio Stranieri, per la successiva espulsione dall’Italia (sono in corso le operazioni di accompagnamento al CIE di Torino). Nei loro confronti è altresì scattata la contestazione penale per le occupazioni abusive, in relazione appunto agli appartamenti occupati all’interno dei palazzoni sottoposti a verifica ambientale.

Leggi anche:  Blitz a Zingonia, prima dell'abbattimento cani ed elicottero per cercare armi e droga FOTO

Riscontrate violazioni in materia edilizia

I carabinieri impegnati nel blitz hanno riscontrato anche varie violazioni in materia di edilizia, nonché allacci abusivi, mediante mezzi fraudolenti, ai servizi fornitura acqua e energia elettrica, tuttora in corso di approfondimento. I militari dell’Arma hanno raccolto, durante le operazioni di Polizia Giudiziaria, odierne importanti riscontri investigativi circa gli episodi incendiari verificatisi durante le settimane scorse in alcuni palazzoni “Anna” e “Athena”. Le forze dell’ordine indagano nei confronti di extracomunitari inquadrabili in un contesto di microcriminalità.

TORNA ALLA HOME