Due denunce per ricettazione in concorso di una bici da corsa artigianale del valore di 5.000 euro. Nella mattinata di oggi, i Carabinieri della Stazione di Almenno S. Salvatore hanno denunciato marito e moglie, rispettivamente di 33 e di 29 anni residenti nella bergamasca, entrambi disoccupati e pregiudicati per reati contro il patrimonio, perché avevano appena venduto presso un’attività commerciale di Bergamo la bici rubata per soli 100 euro.

Bici da 5mila euro rubata in vendita, scoperti grazie all’annuncio on line

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Almenno S. Salvatore, a seguito della denuncia di furto presentata negli ultimi giorni di agosto dal legittimo proprietario, un ventiduenne di Almenno di S. Bartolomeo, nella mattinata odierna notavano l’inserzione di vendita tramite il profilo Instagram del negozio a cui i due coniugi avevano appena venduto la bici da corsa rubata per soli 100 euro. Gli immediati accertamenti sul posto, hanno consentito ai militari operanti di rinvenire immediatamente l’oggetto provento di furto, che è stato immediatamente posto sotto sequestro in attesa di essere restituito al legittimo proprietario.
Al termine dell’attività, i due coniugi bergamaschi sono stati denunciati entrambi per ricettazione in concorso.

Leggi anche:  Treviglio, il presidio antifascista diventa un corteo non autorizzato: scontri con la polizia VIDEO FOTO

TORNA ALLA HOME