I carabinieri della compagnia di Bergamo, con i Forestali e la Polizia Locale di Trescore Balneario e a alcuni operatori del servizio elettrico nazionale, hanno eseguito un controllo “interforze” nel campo nomadi attrezzato di Trescore. Obiettivo era verificare la regolarità nell’occupazione delle piazzole e delle unità abitative assegnate dal Comune.

Costruzioni abusive

Questa mattina, fin dalle prime luci dell’alba e incuranti della neve, una ventina di militari hanno rilevato la realizzazione di impianti elettrici irregolari e pericolosi, la costruzione di alcune tettoie, manufatti in lamiera e strutture abusive con conseguenze negative anche dal punto di
vista ambientale. Per tali ragioni, i carabinieri hanno denunciato dodici persone per sversamento illecito di rifiuti e nove persone per furto di energia elettrica. Nel contempo, i tecnici del servizio elettrico nazionale hanno adottato le procedure necessarie per la messa in sicurezza dell’impianto circostante.

Quaranta presenti, venti già noti

All’atto del controllo erano presenti circa 40 persone, di cui 21 già note ai militari dell’Arma, con precedenti specifici in materia di reati contro il patrimonio. Due erano sottoposte agli arresti domiciliari.