Un disastro. La bufera che ha colpito la Bassa nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 2 giugno, ha fatto danni ingenti un po’ ovunque ma è soprattutto Treviglio a pagare il prezzo più alto. Il PalaFacchetti, palazzetto dello sport della città e principale struttura sportiva trevigliese, è stato scoperchiato dal vento:  i danni probabilmente ammontano a  centinaia di  migliaia di euro.

 

Bufera sulla Bassa, black-out e danni in tutta la città

Una tempesta si è scatenata nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 2 agosto, sulla Bassa. Forte vento e pioggia hanno colpito in particolare la Geradadda, dove si sono verificati anche molti danni. Alcune finestre sono state infrante dal vento nella zona tra piazza Manara e piazza Garibaldi. Diversi condomini sono rimasti privi di energia elettrica a Brignano, a Castel Rozzone, Morengo,  Fara d’Adda, Pagazzano, Fornovo e Pontirolo. Black-out anche in città, soprattutto nella zona Nord di Treviglio.

Disastro al PalaFacchetti

Il danno più impressionante però priva della città di uno dei suoi fiori all’occhiello. Le forti raffiche di vento hanno scoperchiato il palazzetto in cui gioca la Blu Basket, che milita nel  campionato A2. Il tetto è stato letteralmente strappato dall’edificio, arrecando danni ingenti alla struttura che ora si trova priva di protezione ed esposta alla pioggia che continua a cadere. L’acqua è entrata cadendo sul parquet. Tempestivo l’intervento degli addetti del Comune e dei Vigili del Fuoco, che stanno cercando di limitare i danni. Ancora da verificare se anche il fondo di gioco ha avuto danni seri.

Via Bergamo, gravi danni e un tetto scoperchiato

In via Bergamo un altro tetto è parzialmente crollato a ridosso della pista ciclabile, fortunatamente vuota in quel momento. Da una villetta accanto al “Glamour”,  sul lato est della strada, la copertura è volata dall’altra parte, atterrando di fronte agli impianti sportivi. Si registrano piante abbattute dal vento anche nel parco di largo Marinai d’Italia, al Bollone, e in via Camillo Terni dove un’auto parcheggiata a bordo strada è stata travolta da un ramo. Non risultano fortunatamente feriti. Anche in via De Amicis un crollo ha causato diversi danni all’interno di un complesso residenziale.

Caravaggio, viale del Santuario chiuso e danni all’asilo

A Caravaggio il sindaco Claudio Bolandrini ha fatto sapere via Facebook che il viale del Santuario, viale del Cimitero, via Bariano sono state chiuse al traffico per caduta alberi, così come via Caravaggio vecchia (tratto tra Vidalengo e la città) per chiusura alberi. Il primo cittadino sconsiglia di mettersi in strada attorno a Caravaggio “se non strettamente necessario”.

Leggi anche:  Furgone si schianta contro uno scuolabus in via Brignano FOTO

Danni anche al tetto dell’asilo “Margheritina” e a tre capannoni di via Leonardo da Vinci in zona industriale.

Brignano, distrutta la scultura

A Brignano la scultura che si trova all’ingresso del paese, tra le più alte d’Europa del suo genere in legno e foglia d’oro, è stata completamente distrutta. LEGGI QUI

A Verdellino c’è stato anche un ferito: stava cercando di ripararsi dalla pioggia. LEGGI QUI

Danni anche nella Bassa orientale: a Romano la strada che porta all’ospedale è chiusa, mentre a Covo l’impianto fotovoltaico della scuola è stato divelto. E a  Canonica, dove un tetto di amianto è stato divelto dal vento.

Agricoltura in ginocchio

Danni importanti anche al settore agricolo: Coldiretti parla di danni ingenti per quanto riguarda diverse aziende che producono mais e sorgo. LEGGI QUI

Leggi anche: Cosa sta succedendo al clima della Bassa?

Seguono aggiornamenti

TORNA ALLA HOME