Cade da dieci metri, muore operaio di 48 anni di Caravaggio ma dipendente della Pisoni di Mozzanica. Giovanni Radaelli stava cercando di recuperare un trapano avvitatore.

Tragedia sul lavoro

Un operaio è morto questa mattina dopo essere caduto da circa dieci metri di altezza in un’azienda di Camisano. Si tratta di un 48enne operaio di Mozzanica.  L’incidente è avvenuto a cascina Torrianelli, teatro solo poche settimane fa di un terribile incendio. Proprio a seguito dell’incendio, questa mattina alcuni operai di una nota azienda di Mozzanica, con sede lungo la Cremasca e impiegata nel settore della rimozione dei tetti in Eternit, stava bonificando il tetto del capannone andato in fiamme.

Per riprendere il trapano

Stando a quanto emerso l’uomo ha perso l’equilibrio nel tentativo il trapano avvitatore, che gli era scivolato dalle mani. Per recuperarlo ha messo il piede su un pannello di amianto che si è sfondato. Sotto, dieci metri di vuoto.

Precipitato nel vuoto

Ancora da capire come il 48enne di Mozzanica sia precipitato. Il volo da un’altezza di circa dieci metri, comunque, non gli ha lasciato scampo. E’ morto sul colpo.

Leggi anche:  Maltempo Bassa | Attesa per le 23 una nuova piena del Serio VIDEO

TORNA ALLA HOME