Casirate, 37enne trovato morto in strada. E’ successo poco prima delle 17.30 lungo la centralissima via Menclozzi.

Trovato morto in strada a Casirate

Un 37enne egiziano, residente a Treviglio,  è stato ritrovato senza vita poco prima delle 17.30 di oggi, 2 gennaio 2020, a Casirate, sotto la tettoia dell’ex Small Pub, chiuso da qualche tempo. Il 37enne è stato trovato con un taglio netto alla gola e accanto al cadavere c’era un taglierino.  Le testimonianze concordano: si sarebbe trattato di un estremo gesto dell’uomo.

Il raptus con il badile

Secondo una prima ricostruzione dei fatti il 37enne, operaio dell’azienda Edil Cairo di Casirate, stava lavorando in un cortile di via Menclozzi alla costruzione di un ascensore quando improvvisamente è  stato colto da un raptus. Brandendo un badile ha iniziato a minacciare tutti i presenti creando il panico tra chi si trovava nelle sue vicinanze.

Si toglie la vita con un cutter

A un certo punto  è uscito dal cortile e si è diretto in strada a pochi  metri di distanza, sotto la tenda dell’ex pub. Lì, avrebbe poi deciso di togliersi la vita con un cutter, sotto gli occhi dei colleghi esterrefatti, che hanno provato a fermarlo senza riuscirci.

Leggi anche:  Brutto infortunio a Mapello, operaio perde quattro dita

Sul posto un’ambulanza della Croce bianca di Boltiere, ma per il 37enne – che è stato intubato, in un estremo tentativo di rianimazione – non c’è stato nulla da fare.

Sul luogo sono giunti  i carabinieri della Compagnia di Treviglio e gli uomini del Nucleo operativo che dovranno ora ricostruire quanto accaduto. L’ipotesi del gesto volontario sembrerebbe confermata.

Seguono aggiornamenti

TORNA ALLA HOME