Contro i vandalismi il Comune di Casale Cremasco si costituisce parte civile

Vandalismi, il Comune si costituisce parte civile

Il documento, approvato dalla Giunta presieduta dal sindaco Antonio Grassi, prevede la costituzione di parte civile del Comune nei confronti di quattro minorenni per due distinti episodi vandalismo avvenuti a gennaio e a luglio di quest’anno sulla pista ciclabile che collega Casale a Vidolasco. A subire danni era stata la staccionata in legno posizionata dal Comune per rendere gradevole e sicura la passeggiata lungo il Serio.

Danneggiata la staccionata

I minorenni, identificati dai carabinieri di Camisano grazie anche alle telecamere installate dal Comune sul percorso, sono stati denunciati al tribunale dei minori di Brescia. Tre dei minorenni sono imputati per danneggiamento aggravato e uno per tentato danneggiamento aggravato. Il comune si avvarrà dell’assistenza legale dell’avvocato Ermete Aiello di Crema.

Tutta “colpa” della noia

Una risoluzione che vuole fungere anche da monito per i ragazzi del paese perché si responsabilizzino e non cadano nell’errore di danneggiare la cosa pubblica.
I ragazzi, infatti, una volta scoperti e convocati in caserma con i genitori hanno confessato gli atti di vandalismo che, a loro dire, sono stati compiuti per divertimento e per «combattere» la noia.

Leggi anche:  Roghi di sterpaglie vicino alle case, ma a bruciare è anche altro

TORNA ALLA HOME